102

Il futuro si fa nero per HyperFund. Pronta la exit?

Nei giorni scorsi avevamo annunciato la nascita di FomoEX, nuovo progetto di Sam Lee, ex CEO del gruppo HyperTech che sembrava aver preso le distanze dal progetto, traghettando 400 ex leader di HypeFund (e relative downline) nel nuovo network.

Nel frattempo, sono arrivate altre notizie preoccupanti, che sembrano indicare come il direttivo HyperFund si stia preparando a togliere il tappeto da sotto i piedi dei suoi incauti investitori, fuggendo con il malloppo, come capitato nelle truffe precedenti di Ryan Xu e soci.

Ma procediamo con ordine.

Gli ultimi 3 mesi sono stati molto movimentati per il gruppo.

Dopo l’inizio delle investigazioni in più Paesi a carico della società, per sospetto schema piramidale, Ryan Xu si è dato alla latitanza.

Nonostante l’azienda avesse parlato di un suo trasferimento a Dubai, la sua mancata presenza alla Expo ha fatto clamore, e suscitato preoccupazione.

Ryan Xu aveva annunciato la sua partecipazione all’evento di “Reinvent Yourself With Crypto” di Rodney Burton, ma non si è presentato nemmeno lì.

La principale azienda del gruppo in Australia, è stata dichiarata fallita e segnalata come “in bancarotta” da un Tribunale australiano, e i conti sequestrati aziendaliper rimborsare le vittime di una truffa precedente, sempre a nome di Ryan Xu e Sam Lee.

I prelievi dalla piattaforma HyperFund, in moltissimi Paesi, risultano disabilitati fino al 6 dicembre.

(Non risulta sospetto un blocco di due settimane proprio sotto Natale?)

La motivazione ufficiale parla di un passaggio ad un nuovo progetto, HyperVerse, isopirato al MetaVerso di Facebook.

Anche questo annuncio è sospetto, poichè nessuna anticipazione era stata data agli investitori, fino ad oggi.

Inoltre, per una coincidenza sospetta, anche gli scambi del MOF sarebbero bloccati, a causa di un quanto mai sospetto “cambio di chain”, da Ethereum a Tron, a detta dell’azienda per “ridurre le fee sui prelievi”, proprio in coincidenza con il rebranding aziendale.

(Ricordiamo  che il MOF è una delle shitcoin lanciate e totalmente controllate da Ryan Xu e soci).

Il sito ufficiale thehyperfund risulta offline, e un messaggio ai visitatori avverte che i server risulterebbero “in manutenzione”.

Nel frattempo, dal lancio di FomoEX, anche Sam Lee è scomparso dai radar.

Il 29 novembre 2021, tramite un video su YouTube, è stata annunciata la nomina di un certo Steven Reece Lewis a CEO del gruppo, al posto proprio di “Sam” Xue Lee.

Nella descrizione del video, viene presentato così:

Steven Reece Lewis, un comprovato costruttore di business con una vasta esperienza nei mercati emergenti, nelle nuove tecnologie e nelle risorse digitali. Steve ha una vasta esperienza nel settore IT e Fintech, concentrandosi sulla gestione aziendale, la pianificazione strategica e la consulenza di progetto. Steven si è unito al gruppo Hypertech nel 2021 e ha ruotato tra i vari dipartimenti, ma è coinvolto soprattutto nella pianificazione strategica.

In realtà, nulla di tutto questo trova un riscontro: nessuno sembra conoscerlo o averlo mai visto, né all’interno, né all’esterno di HyperFund.

Si tratterebbe di un “comprovato” imprenditore privo di storia.

Anche la sua presenza nei Social è del tutto assente, a parte un profilo LinkedIn cancellato di recente.

(Che si tratti invece di un attore pagato per interpretare quel ruolo, come spesso accade negli schemi piramidali?).

Cosa succederà?

In teoria, il 6 dicembre verrà presentato HyperVerse come nuovo rilancio della truffa (ricordiamo che HyperFund è il rilancio della truffa HyperCapital già collassata meno di due anni fa).

D’altronde, HyperFund risulta sotto indagine in troppi Paesi, e questo ha portato molte potenziali vittime a rifiutare l’ingresso. Come spesso accade nelle truffe, un rebranding è necessario per attirare nuovi incauti investitori.

Anche il cambio di CEO è una scusa strausata nelle frodi, non solo per offrire un volto nuovo alle potenziali vittime, ma soprattutto per scaricare le colpe sulla “vecchia” gestione.

E’ probabile che questa volta, dopo token e mining, i seguaci di questa frode si lancio negli NFT come “prodotto” fittizio per catturare nuove vittime.

Un ipotesi lontana, ma più che realistica, è che invece l’azienda non riparta davvero, che HyperVerse diventi una sorta di scatola vuota di facciata su cui far sfogare le indagini delle autorità, e le vittime vengano traghettate nella nuova frode FomoEX.

Da oggi in avanti, tutto è possibile, ma solo una cosa è certa: le vittime HyperFund, sono destinata a perdere una buona fetta dei loro “guadagni” maturati in questi anni, e non ancora ritirati dai wallet.

Aggiornamento dicembre 2021.

Cosa si sa dell’HyperVerse.

thehyperfund.com ora reindirizza al sito thehyperverse.net

A quanto è possibile leggere, la nuova frode si concentrerà sulla creazione e vendita degli NFT:

L’HyperVerse è un metaverso virtuale composto da milioni di pianeti.

Nell’HyperVerse, i giocatori, noti anche come viaggiatori, possono connettersi con gli amici, sperimentare culture e stili di vita diversi, creare oggetti tokenizzati, avviare attività ed esplorare l’universo. HyperVerse offre una buona possibilità a tutti i residenti nella galassia grazie a VerseDAO.

E poi:

Connettiti con gli amici, sperimenta culture e stili di vita diversi, crea articoli NFT, avvia un’attività ed esplora l’universo.

Poiché l’HyperVerse è un mondo basato su NFT, è necessario un sistema di trading per completare il mondo.

La piattaforma Nebula consente ai viaggiatori di acquistare e vendere NFT, scambiare valute o offrire i propri servizi.

La piattaforma funge da collegamento tra l’HyperVerse e il mondo reale consentendo la conversione delle risorse tra i due regni.

Il video-trailer fuffa.

Sul sito HyperVerse, cliccando su “watch trailer”, ci si aspetterebbe di vedere il trailer del gioco.

Invece, si apre il video preso a caso da internet, che altro non è che un cortometraggio.

Basta fare una ricerca su Google, per scoprire come Isart Digital non sia altro che una scuola francese.

In pratica, il trio delle meraviglie guidato da Ryan Xu ha usato senza diritti l’opera di alcuni studenti per promuovere questa nuova frode targata HyperVerse.


Aggiornamento: l’8 dicembre 2021 il video plagiato è stato sostituito con uno originale. 


Cos’è VerseDao?

VerseDAO sul sito https://versedao.net si presenta come un “Crypto-Game”. Peccato che il sito non sia altro che un blog wordpress, creato meno di un mese prima, privo di documenti o risorse reali in cui sia possibile verificare quanto affermato).

Aggiornamento sui prelievi.

I prelievi in MOF avrebbero dovuto essere riattivati giorno 10. Giorno 9, l’azienda ha comunicato che sarebbero stati riattivati entro l’11.

Al giorno 13, i prelievi in MOF risultano ancora non disponibili.

Sono rimasti attivi invece i prelievi in HDAO, almeno nominalmente.

In realtà, sempre più incauti investitori, secondo quanto diffuso via chat (telegram e whataspp, incontrano difficoltà a ottenere conversioni in HDAO.

Ecco una breve carrellata:

 

Click Here to Leave a Comment Below 102 comments