Recensione HyperVerse: Tutti i dubbi, le evidenze e le ombre del progetto.

Chi ha definito HyperVerse “Truffa”, “schema piramidale” e “illegale”?

Prima di tutto, chi ha definito HyperFund/HyperVerse una truffa?

I blog online? I canali YouTube? No.

L’opportunità HyperFund/HyperVerse è stata definita una”truffa” (scam, in inglese), dalla Polizia delle isole Bermuda [link]

Anche Striscia La Notizia, in un recente servizio, ha definito HyperFund “Schema Ponzi”. [link]

Inoltre, in Germania, HyperFund/HyperVerse è sotto indagini per frode finanziaria, come comunicato dall’autorità di vigilanza BAFIN [link]

In Nepal, HyperFund/HyperVerse è stata bandita dal Governo, poiché dichiarata “schema piramidale” e quindi illegale. [link]

Anche il Baliato di Guernsey ha segnalato HyperFund come illegale, poiché priva di licenze per operare nel loro Paese. [link]

Solo questi? No.

L’Antitrust della Nuova Zelanda, ha segnalato l’azienda come potenziale truffa. [link]

In India, il quotidiano “The Economic Times” segnala che: “Le agenzie responsabili del controllo delle frodi finanziarie stanno osservando una società chiamata HyperFund”, in un articolo di settembre 2021. [link]

(La prima a segnalare come illegale l’azienda, è stata la Gran Bretagna, sul sito dell’Antitrust [link]).

In Australia, infine, l’azienda è stata dichiarata fallita, è sotto processo per il fallimento di un presunto schema piramidale precedente, legato alla piattaforma ACX.io. [link]

Quindi, capirai bene, che non è stato “qualcuno” su internet a dubitare della buonafede di HyperVerse e dei suoi amministratori, ma i Governi di vari Paesi, anche in Europa.

Nonostante questo, ancora oggi trovi promoter che per interesse diretto, sono disposti a fornirti 10 ragioni per cui dovrebbe essere un metodo di guadagno legittimo.

Non ti spiego come funziona il meccanismo di guadagno legittimo, che dovresti sbloccare con l’acquisto della membership 2.0 e del rebuy, perché anche un imbecille totale capirebbe che si parla della versione virtuale dell’albero degli zecchini di Pinocchio.

E come tale, una perfetta trappola acchiappa-asini.

Ciò che invece voglio andare a vedere con te sono le 3 principali motivazioni che ti danno i gonzi per sostenere la bontà dello schema piramidale (ricordiamo che è stato definito così dal Governo Nepalese).

Le 3 “scuse” dei Promoter HyperVerse.

Prima di procedere all’analisi dell’azienda, smontiamo le 3 ragioni con cui i Promoter cercheranno di convincerti che HyperVerse 2.0 è un’opportunità di guadagno  e NON uno schema Ponzi o una truffa miliardaria.

1. “HyperVerse non è una truffa perché guadagno e ritiro i miei soldi regolarmente”.

Secondo lo stesso ragionamento, anche contrabbando e spaccio non possono essere illegali perché anche da quelli c’è tanta gente che ci guadagna.

Incassare soldi può sembrare bello a breve termine, ma di fatto tu stai rubando soldi agli investitori che entrano dopo di te, e che mantengono in piedi la piattaforma, per non parlare del fatto che stai rubando alla tua famiglia e ai tuoi amici, gli stessi che hai convinto a fidarsi di te.

Tutte le truffe fanno guadagnare chi recluta, almeno finché i soldi in entrata superano quelli in uscita. È questo che spinge le vittime a reclutare altre vittime.

Se non guadagnasse nessuno, nessuno ne parlerebbe bene.

I guai iniziano quando per pagare te, HyperVerse deve smettere di pagare quelli sotto di te, come sta accadendo ormai da novembre 2021, come testimoniato sui vari forum online, o su TrustPilot. [link]

Di fatto, le cripto-truffe sfruttano un buco nelle normative, per permetterti di truffare chi ti sta accanto.

E che tu sia in malafede, lo dimostra il fatto stesso che tu continui a difendere questo progetto, nonostante più Governi da mesi abbiano avvisato della natura illegale del progetto.

Una persona onesta si farebbe venire almeno un dubbio. Ma tu preferisci bollare tutto come fake news, solo per continuare a derubare le tue vittime.

È come andare a ritirare dal bancomat, ed accorgersi che lo sportello è spalancato a causa di un guasto: certo che puoi prendere più soldi che puoi, prima che il guasto venga risolto.

Certo, le banche sono il male. I Governi sono ladri.

Ma quelli che stai prendendo sono soldi altra gente, non del Governo, né delle banche.

Sono soldi che altre vittime non vedranno mai più, perché li stai rubando tu.

La persona “onesta” che li sta derubando, sei tu. Oltre alle banche, oltre al Governo.

Mentre le vittime, tue amiche e conoscenti, continuano a versare soldi convinti che si possa guadagnare da ciò che è chiaramente “troppo bello per essere vero”, tu li derubi dal bancomat, sperando che il guasto venga risolto il più tardi possibile.

Pensi di essere migliore della Banca o del Governo o del fesso che ti ha creduto?

Perché, cosa intendi fare con quei soldi?

Li darai in beneficenza? Li regalerai ad un povero? Li invierai ad una no profit in Ucraina?

O piuttosto li spenderai per cose che non ti servivano veramente, solo per il piacere di dire “ho fregato tutti”.

Non sei migliore di loro.

Sei esattamente come loro.

2. “Ho fatto personalmente le mie ricerche su HyperVerse e so che non è una truffa”.

Davvero? Se stai leggendo questo articolo, vuol dire che hai letto l’introduzione, dove ti ho chiarito chi ha definito Hyperverse uno Schema Piramidale, chi ha definito Hyperverse una truffa, e chi ha definito Hyperverse illegale.

E sono tutte fonti governative. Non blog o canali YouTube.

Ogni fonte istituzionale è linkata al comunicato ufficiale. Antitrust, Polizia e Giudici concordano sul fatto che sia una frode.

Anche l’educazione che hai ricevuto dai tuoi genitori ti fischia nelle orecchie, dicendoti che nessuno può quadruplicare i tuoi soldi in maniera legale.

Abbi almeno la decenza di ammettere che sai che si tratta davvero di ciò che cerchi di negare, ma non te ne frega nulla, finché ottieni soldi gratis.

Sei pronto a pagare il prezzo?

Madoff ha portato avanti la sua truffa per vent’anni, e s’è fatto beccare solo quando la sua coscienza non ha retto più.

E si è costituito.

Uno dei suoi figli poi s’è impiccato per la vergogna, e un altro è morto a 48 anni di tumore.

Incolpando il padre di aver contribuito all’insorgenza del male incurabile, a causa dello stress provocato dalla vergogna.

La sorella di Madoff e suo marito, sono stati trovati morti qualche tempo fa.

Omicidio-suicidio, si disse.

I sei nipoti in vita hanno tutti cambiato identità per l’imbarazzo.

Lo stesso Madoff poi è morto di tumore in galera.

Stress? Karma? Chiamalo come vuoi, ma questo accade.

Sta di fatto che la truffa ha fatto a pezzi la sua famiglia.

3. “Se fosse una truffa, HyperVerse sarebbe già stata fermata”.

Davvero ci credi? Vivi in Italia, sai bene quanto siano lunghi i tempi della burocrazia. Servono anni per le indagini, e decenni per i tre gradi di un processo.

Non parliamo poi del fatto che HyperVerse ha sede a Dubai, in un Paese che non prevede estradizione né aiuta le indagini.

Come può la polizia fermare qualcosa che la gente come te promuove sui Social ogni giorno, più e più volte al giorno, anche dopo che i Governi di mezzo mondo ti hanno avvertito che è illegale, uno schema piramidale e una truffa?

Sarebbe come tentare di fermare una cascata con le mani.

Madoff ha portato avanti la sua truffa per vent’anni, come detto, ed è stato lui a costituirsi.

La verità è che gli Schemi Piramidali vanno avanti per anni, soprattutto quelli gestiti da persone irraggiungibili e insospettabili.

OneCoin è andata avanti per anni. La sua fondatrice è sparita; alcuni suoi complici, compreso suo fratello, sono finiti in galera, e continuano a subire processi.

Eppure, altri complici sono ancora a piede libero, e mentre procedono le indagini e le ricerche, anche in Italia c’è chi ancora promuove la truffa, e ci sono ancora vittime che abboccano.

I Ponzi crollano sempre e solo quando i prelievi superano i nuovi versamenti.

Quindi, quando finiscono la cassa.

Ma quando crollano, fanno centinaia di migliaia di vittime.

E se tu non sarai tra quelle vittime, sarai tra gli aguzzini.

Sarai complice di una truffa.

Sei pronto a portare questo peso per sempre?

Andiamo ad analizzare tutte le…

Ombre del progetto HyperVerse.

[Versione audio per non vedenti e disabili visivi]

Inizio chiarendo che sono considerazioni basate sulle evidenze e sui dati trovati durante le mie ricerche su questa “opportunità”.

Quindi non devi prendere tutto per oro colato, ma solo come linee guida per analizzare al meglio questa opportunità.

Prenditi il tempo di fare le tue considerazioni, e in generale ti consiglio di non investire mai soldi che non puoi permetterti di perdere!

Per comprendere appieno se HyperFund sia o meno una truffa, occorre risalire alle origini dell’azienda e dei suoi fondatori.

Occorre raccontare una storia, la storia di un token, che ha generato ben 4 tentativi di truffa, e di 4 amici, intenzionati a far fruttare quel token, a qualunque costo.

Spingendosi oltre i limiti del legale, e sconfinando nella truffa, nello schema piramidale, nel Ponzi.

Una storia fatta di tanti marchi, nomi di aziende e etichette, tutte create con l’intento di gettare fumo negli occhi delle vittime, e rendere il più complicate possibili le indagini delle autorità di controllo.

Un giochino già visto anche in Lyoness, che gli ha consentito di portare avanti la truffa per oltre un decennio, quindi presta bene attenzione.

Abbiamo un Fondatore principale, Ryan Xu, e due sgherri:

  • Sam Lee
  • Allan Guo

Ai quali fanno capo tutti i marchi e le aziende citate, e che di lavoro fanno i truffatori nel mondo delle cripto.

Gli altri nomi che circolano sono personaggi secondari, burattini, di facciata, quindi ci concentreremo solo su loro tre.

Abbiamo un token, HyperCash, che è la scusa, la facciata di comodo, con cui i truffatori a capo del progetto raccolgono denaro dalle vittime.

E abbiamo tante promesse, e la creazione di un ecosistema, basato su questo token, vendute con un sistematico approccio truffaldino alle vittime non diverso da ciò che fu quello tipico di OneCoin.

Abbiamo poi una lista di aziende coinvolte, la cui parte, più o meno consapevole in questa enorme truffa, spiegheremo meglio nel corso dell’articolo.

Non descriveremo i singoli servizi, nè il piano compensi, perché NON sono funzionali alla comprensione della truffa.

Premessa importante.

HyperFund viene venduta come DeFi.

In realtà, ha tutte le caratteristiche di una CeFi.

Se non conosci la differenza, non dovresti investire in cripto prima di aver compreso questo concetto.

Per fartela breve, in una DeFi, il tuo denaro resta tuo, anche se in forma di cripto, e ciò che ti viene concesso è uno strumento tecnologico per gestirlo.

Se la DeFi chiude, non sparisce anche il tuo denaro.

In una CeFi, invece, tu affidi il tuo denaro a terze persone, che lo gestiscono per te.

Tu cedi ai gestori il controllo del tuo denaro, e sono loro a decidere se e quando puoi riaverlo.

Se la CEFi chiude, o spariscono i fondatori, il tuo denaro sparisce con loro.

Quindi, HyperFund è una CeFi a tutti gli effetti.

 

La storia di Ryan Xu: cosa sapere.

Quindi, partiamo dal fulcro di tutto.

Partiamo da Ryan Xu, e dal suo token  HyperCash.

Il protagonista principale è lui, il fondatore, Ryan Xu.

Zijing (Ryan) Xu è il co-fondatore, insieme a Sam Lee e Allan Guo, di Blockchain Global (chiamata in precedenza Bitcoin Group), di Collinstar Capital, una società finanziaria in Australia, e di Rongyitou Internet Financial Services Co. Ltd., una piattaforma di gestione patrimoniale in Cina.

Il signor Xu, come da sue dichiarazioni, si è laureato alla Shanghai Jiao Tong University in Cina con una laurea in informazione elettronica e ingegneria elettrica.

E i primi fallimenti iniziano già ad un anno dalla fondazione di Bitcoin Group.

Ryan Xu è davvero un volto prestigioso nel mondo delle Cripto?

Il problema, quando si ha a che fare con personaggi cinesi, è la complessità della traduzione, anche in fase di ricerca.

Ma come è possibile notare su molti articoli online disponibili in Cinese, che nei prossimi giorni provvederemo a tradurre in italiano, Ryan Xu non ha affatto un buon nome, né in Cina, né in Australia (per tradurli, copia e incolla il link in google traduttore):

  • https://www.dyhzdl.cn/k/doc/e33c906ef8d6195f312b3169a45177232e60e46c.html
  • https://www.fengli.com/news/23217455.html
  • https://www.xuehua.us/a/5eb6c9f886ec4d3b435d4bce
  • https://www.520zuowens.com/zhidao/1214761.html
  • https://www.gywlwh.com/fanwen/161184.html
  • http://www.wangzhuanss.com/baike/2195.html
  • http://qkl12315.com/archives/2148
  • https://www.tuoluocaijing.cn/article/detail-1051.html
  • https://www.tuoluocaijing.cn/article/detail-10007169.html
  • https://www.528btc.com/person/2798.html
  • https://m.sohu.com/n/529312958/?wscrid=95360_5
  • https://www.pintu360.com/a44544.html?s=10&o=0

Ma procediamo con ordine.

Il primo fallimento cripto di Ryan Xu: Bitcoin Group.

Bitcoin Group è la prima e anche una delle più grandi aziende di “estrazione delle cripto”, in Australia.

Nell’ottobre 2014, annuncia di voler lanciare un’IPO, per raccogliere capitali.

Il tentativo però viene ritardato dall’Antitrust Australiana, per ben due volte, poiché mancano valutazioni oggettive del progetto da parte di esperti qualificati.

Tutti i documenti prodotti infatti si basano su considerazioni e promesse e speranze dei fondatori, senza nessun riscontro esterno.

Dopo almeno 3 tentativi falliti come IPO, Bitcoin Group decide di lanciarsi come ICO, per aggirare il blocco dell’ASIC, con una valutazione NOMINALE di 100 milioni di dollari.

Il loro obiettivo è di raccogliere almeno 20 milioni di dollari da azionisti terzi, ma ne riescono a raccogliere solo 6, meno di un terzo di quanto sperato.

Ed è qui che iniziano i guai.

Qualche mese dopo, la Bitcoin Group è costretta ad abbandonare i suoi piani, poiché dimostra alle autorità di non poter aderire ai requisiti normativi.

A quel punto, Bitcoin Group viene costretta a rimborsare i quasi 6 milioni di dollari agli investitori.

Nell’agosto 2016 Bitcoin Group viene rinominato Blockchain Global.

La prima truffa cripto di Ryan Xu: ACX Exchange.

Fallita la possibilità di quotarsi in borsa, il trio tenta di lanciare una piattaforma Exchange, ma anche questo progetto pare far acqua da tutte le parti.

Dopo il lancio, e la raccolta di milioni dai clienti, Blockchain Global nel febbraio 2017 raggiunge un accordo con Digital X per assorbire la piattaforma di scambio blockchain di quell’azienda, chiamata “Digital X Direct”.

Contrariamente a quanto viene dichiarato dai Promoter della truffa HyperFund, ciò che fanno Ryan Xu e soci è acquistare da Digital X il loro pacchetto clienti, che spostano da Digital X Direct a Acx Exchange.

Con i clienti, ovviamente, incamerano anche i loro wallet e quindi, le cripto detenute da ogni utente, come spiegato qui.

E qui avviene il secondo fallimento, che in realtà sembra nascondere la prima vera truffa.

Infatti, la piattaforma sviluppata collassa misteriosamente, da un giorno all’altro, e i wallet dei clienti vengono congelati.

“Dodici mesi dopo che la piattaforma di criptovaluta ACX con sede a Melbourne ha cessato di funzionare e ha congelato i conti dei suoi utenti, gli investitori coinvolti nella debacle non sono stati i primi a sapere cosa è successo.

Si ritiene che circa 200 investitori abbiano perso fino a $ 10 milioni in questo piccolo angolo del selvaggio West del mondo degli investimenti.

ACX è stato bandito a vita dall’ente di punta del settore, mentre il regolatore di intelligence finanziaria AUSTRAC ha revocato la licenza di valuta digitale utilizzata dalla piattaforma”.

Come fanno notare alcuni commentatori, per cercare di salvare il nome dell’azienda, da un giorno all’altro, la proprietà della piattaforma passa da  Blockchain Global a un’azienda nota come Peak Trading Group Pty Ltd,  priva però di licenze, nella speranza forse di salvare il nome (e la licenza) di Ryan Xu e soci.

Ma il giochino non riesce, e in seguito al crollo della piattaforma, il Governo ritira la licenza a Ryan Xu.

Anche la Peak Trading Group Pty Ltd subisce la cancellazione della licenza

Il crollo fa parecchio scalpore, visto che non solo i conti vengono congelati, ma gli uffici vengono svuotati dall’oggi al domani.

Sebbene Ryan Xu neghi qualunque responsabilità o coinvolgimento con la Peak Trading, indovina chi risulta sui carteggi ufficiali, tra i nomi di riferimento dei liquidatori?

Proprio lui, il nostro Allan Guo, come puoi leggere qui.

Anche Sam Lee cerca di negare ogni responsabilità, come puoi leggere qui e qui.

Insomma, dopo essersi vantati per mesi di aver acquisito Digital X, alla fine negano di averne mai gestito i fondi o i portafogli clienti.

Il gioco delle scatole cinesi del trio inizia qui.

Come mai i tre non sono finiti in galera? Perchè le indagini risultano ancora in corso. Nel frattempo, i soldi non sono stati ritrovati, e le vittime non hanno ricevuto alcun rimborso, nonostante le varie promesse del trio truffante.

E’ a questo punto che da semplice nerd appassionato di cripto, e senza più la licenza per operare in quel settore, Zijing (Ryan) Xu decide di lanciarsi nel mondo degli schemi piramidali.

Nel Febbraio 2017, infatti, ha luogo la seconda truffa “mordi e fuggi” ad opera di Ryan Xy e soci.

La seconda  truffa cripto di Ryan Xu: Media Chain.

Mentre si preparava a lanciare HyperCash, nel 2017 Ryan Xu si dedicava a raccogliere fondi per Media Chain, un’opportunità destinata ai soli investitori Cinesi.

Media Chain prometteva di creare un’applicazione decentralizzata (dApp) focalizzata sull’industria cinematografica e televisiva.

Sfruttando la tecnologia blockchain, il progetto si impegnava a semplificare il processo di investimento, produzione e distribuzione dei film.

Il token che ha lanciato si chiamava MDC.

Dopo aver raccolto investimenti da circa 390 vittime, Ryan Xu e soci hanno venduto tutte le cripto che sarebbero servite a sviluppare il progetto Media Chain, per un valore totale di 100 milioni di Yuan (quasi 15 milioni di dollari), e sono scomparsi nel nulla.

Lasciando a bocca asciutta gli investitori.

Jingtum Technology, uno dei partner che sul sito MediaChain risultava sostenitore di MediaChain, chiarirà poi di non aver mai avuto alcun legame con questo progetto.

La terza truffa cripto di Ryan Xu: il lancio di Hshare/Hcash.

È a questo punto che Ryan Xu e soci capiscono che è più facile ingannare i gonzi con le cripto, che convincerli ad investire in progetti di sviluppo.

Anziché inventarsi un token tutto loro, come prodotto di front end, decidono di copiare una cripto già esistente, Decred, (trovi le analisi nei quattro articoli seguenti):

A questo punto tocca costituire una nuova società, per non compromettere ulteriormente il nome di Blockchain Global in Australia.

Ecco perchè nasce Hcash Tech Pty. Ltd.,

“una società tecnologica australiana che fornisce servizi di consulenza tecnologica, ha fornito assistenza tecnica nello sviluppo dell’ecosistema parallelo a doppia catena e doppio token ed è un investitore nel gigante Blockchain, HCASH. Hanno lavorato a stretto contatto con HCASH per lo sviluppo e continueranno a farlo in futuro”.

E chi è il co-fondatore? Ovviamente Ryan Xu.

Questa volta, anziché ricorrere ad una ICO, si affidano al mondo del “network marketing”, dietro cui nascondono però un Ponzi, potendo così saltare il controllo delle autorità australiane.

Il 31 agosto del 2017, Hshare vanta la raccolta di ben 1 miliardo e 100 milioni di dollari.

Dopo nemmeno un mese, perde oltre un miliardo di valore, finendo poi a ZERO.

A questo punto, tocca cambiare nome, e riavviare il Ponzi, per catturare nuove vittime, e magari convincere le precedenti a reinvestire, per recuperare quanto perduto.

Ricorda che parliamo di gonzi, ignoranti e avidi, è facile manipolarli, se sei un truffatore.

La quarta truffa cripto di Ryan Xu: HShare riparte come HyperCapital.

Ryan e soci cambiano semplicemente nomi, fondano nuove aziende; dichiarano il fallimento del precedente progetto, e ricominciano a raccogliere fondi.

Non potendo metterci nomi e faccia del precedente fallimento, tocca reinventarsi.

Ed è qui che salta fuori per la prima volta il nome di CollinStar America, come responsabile del progetto HyperCash/ HyperCapital.

Per intenderci, visto che i nomi iniziano a diventare troppi.

  • HyperCapital è il nome dello schema piramidale
  • HyperCash il nuovo nome della shitcoin
  • CollinStar l’azienda dietro lo schema piramidale e dietro la shitcoin.

Una presentazione di marketing di HyperCapital del tempo affermava come l’azienda fosse stata “fondata da giganti dell’industria crittografica”.

Peccato che da quanto abbiamo appreso finora, fossero giganti della truffa.

Il primo post su Facebook a nome dell’azienda è del 24 novembre 2017.

Si scopre che Collinstar (una società con sede a Melbourne in Australia) ha finanziato Hcash e sono loro a tirare le fila.

Collinstar si vanta inoltre di aver stabilito dei rapporti con le università per sviluppare Hcash.

In realtà, in linea con i principi tipici del marketing delle truffe, Ryan Xu capisce che tutte le truffe legate al suo nome, su internet, sono facilmente verificabili, ed ha quindi bisogno di sangue fresco, e quindi di prendere a prestito il “buon nome” di altre istituzioni esistenti, per ammantare di credibilità le sue truffe.

Per questo, decide di donare una parte dei soldi rubati alle vittime per finanziare alcune ricerche universitarie su Hcash, che ricordiamo essere nient’altro che la copia di un altro progetto esistente.

Infatti, chi è il “Managing Director” di Collinstar?

Esatto, il nostro Ryan Xu.

 

 

Gli altri due soci in CollinStar chi sono?

Proprio loro, sempre loro: Sam Lee, e Allan Guo. Già compari di Ryan Xu in Bitcoin Group.

Quindi CollinStar e Bitcoin Group sono due società diverse solo in apparenza, e guidate dagli stessi truffatori.

Non sono aziende terze che hanno dato fiducia al progetto di Ryan Xu.

Le ha letteralmente fondate lui.

Inoltre, che Hshare/Hcoin e HyperCash siano la stessa shitcoin è notizia pubblica, come dichiarato sullo stesso sito ufficiale:

Ed ecco cosa succede. Che il titolo, semplicemente, in meno di 6 mesi, collassa di nuovo.

Facendo perdere quasi due miliardi agli investitori.

L’avventura di HyperCapital finisce ufficialmente ad aprile 2021, e HyperTech riavvia la truffa con il nome di HyperFund.

La quinta truffa cripto di Ryan Xu: HyperCash riparte come HyperFund.

E finalmente arriviamo a HyperFund.

Dopo ben tre tentativi di lancio della shitcoin, che raccoglie soldi dai gonzi, ma di fatto non riesce mai a espandersi a macchia d’olio (sono relativamente pochi i creduloni che investono per tre volte nella stessa truffa), Ryan Xu decide che è meglio abbandonare l’idea della coin, e passare a qualcosa di più fumoso, più evanescente.

Perché un investitore che vede crollare il valore delle sue monete, non lo puoi intortare più di tanto.

Ma se non gli dai modo di VEDERE realmente su Cosa STA INVESTENDO, e da cosa guadagnerà, ecco che il gioco si semplifica.

Inoltre, a fine del 2020, Binance ha delistato HyperCash dal suo parco cripto, confermando la natura discutibile del progetto.

Ecco perché HyperFund non si basa più sul semplice valore di una cripto, di un token o che dir si voglia, ma cerca di “vendere” un ecosistema digitale basato sulla blockchain, che poi è ciò che hanno fatto altri schemi piramidali prima di loro anche in Italia (vedi Neworkom).

 

 

Adesso che ti ho ben spiegato le basi da cui parte HyperFund, andremo a smontare singolarmente tutte le bugie che vogliono propinarti i Promoter di questo Ponzi.

HyperFund segnalata come Illegale nel Regno Unito.

HyperFund sembra essere illegale in Italia, poiché priva di qualunque licenza ad operare in Italia, in Europa, nel Mondo, come testimonia la recente segnalazione come “azienda non autorizzata” dell’Antitrust inglese.

Alcuni promoter hanno avuto da ridire su questa segnalazione, usando come scusa che si tratterebbe del sito di un affiliato, e non del sito madre.

Questo è normale, nel caso di Hyperfund.

Per una semplice ragione. Il sito TheHyperfund non parla di investimenti in nessuna pagina.

L’autorità agisce per segnalazione, e il sito segnalato di riferimento era HyperFund.online.

[divider style=’centered’]

Aggiornamento dicembre 2021:

L’Antitrust inglese ha aggiunto anche il nuovo indirizzo web HyperVerse al suo “avviso di frode”:

 

[divider style=’centered’]

La nuova truffa: HyperDAO.

Avendo toccato il fondo con le precedenti Shitcoin, è stato creato un nuovo token acchiappa-gonzi, chiamato HperDAO.

Secondo le promesse, HyperDAO…

“mira a stabilire un ecosistema DeFi (Decentralised Finance) completo, fornendo ai clienti un’infrastruttura finanziaria decentralizzata”.

Peccato che, come puoi vedere dal grafico, i movimenti su questa token sono ridicoli, nonostante i millantati alti rendimenti.

Le stesse Coinbase e Binance rifiutano di offrirla ai propri clienti.

HyperDAO è solo una scusa una scusa per impedire agli affiliati di ritirare il 20% delle provvigioni guadagnate su altri gonzi.

Nuove scatole cinesi sono state create, nel frattempo, per gettare ulteriore fumo negli occhi di autorità e vittime:

  • HyperPay
  • HyperFin
  • HyperBC
  • HPX
  • HyperMining
  • HyperTalk
  • HyperNews
  • HyperMall
  • HyperShow

Questo è uno schema tipico di truffe simili a HyperTech: almeno 150 società di comodo risulterebbero oggi registrate sotto il nome di Ryan Xu.

Eccetto HyperPay, la borsa interna di HyperTech, le aziende legate all’ecosistema HyperX o non esistono effettivamente, o non stanno effettuando nessuna reale operazione.

Né HyperTech, né HyperFund, ne nessuna delle altre 150 associate a Ryan Xu sono registrate presso la SEC.

Né in altri Paesi.

Ricordiamo inoltre che l’unica licenza che Ryan Xu aveva, in Australia, è stata ritirata a causa della sua prima truffa.

Questo significa che Xu e le sue società stanno promuovendo una frode sugli investimenti.

Nuovo semestre, nuova truffa: HyperMining.

E’ imbarazzante la velocità di moltiplicazione delle truffe che riescono a lanciare i tre di Ryan Xu ogni semestre.

La nuova frode si chiama “HyperMining”, e ne parliamo qui.

HyperFund in crisi, si prepara all’ennesimo riavvio. Arriva FomoEX.

HyperFund da qualche mese è in crisi di liquidità, tanto da aver dovuto bloccare i pagamenti giornalieri sopra i 50 dollari, in alcuni Paesi.

Inoltre, numerosi conti risultano congelati, e diversi affiliati sono stati bloccati per evitare che ritirassero i loro soldi.

Ecco perchè di recente, a Dubai, 400 Top Promoter HyperFund sono stati invitati da Sam Lee al lancio di FooEX.

Qui la notizia.

La crisi è ancora più evidente se si guarda ai Paesi da cui proviene la maggior parte dell’interesse per l’ecosistema Hyper:

Due parole su MOF…

Anche la cripto Molecular Future (MOF), terza cripto di riferimento per le vittime di Xu, è sempre stata ignorata dal mercato.

Guarda caso, tutti i movimenti di mercato relativi, corrispondono ai due periodi in cui è stata riavviata la truffa: il primo a settembre 2019, fino al crollo di giugno, e il secondo a marzo 2021, segno che gli unici che stanno acquistando, sono gli stessi gonzi che credono ancora alla favola dell’Albero degli Zecchini di Pinocchio.

Da notare che sul sito ufficiale, www.molecular.cc, Ryan Xu venga ancora indicato come titolare della “prima licenza di impresa Blockchain approvata dal governo al mondo”, ritirata al crollo della sua prima truffa, ACX.

 

 

I Claim Ingannevoli di HyperFund…

HyperFund guadagna perchè le sue cripto acquistano valore.

Falso. Tutte le cripto collegate a HyperTech Group sono morte o morenti. Gli unici movimenti sono eseguiti dalle vittime all’interno della stessa piattaforma, ma nessuno all’esterno è interessato a tradare o accumulare le loro cripto, come si può notare dal valore degli scambi disponibile sugli Exchange,

Ricordiamo che la stessa Binance le ha eliminate dalla lista di monete tradabili, proprio per l’evidenza della truffa.

 

“HyperTech Group è un gruppo di servizi tecnologici blockchain completo e diversificato, che riunisce le risorse delle sue 5 società quotate e più di 300 istituti di investimento”.

Falso. HyperTech Group è una scatola vuota, priva di reali asset tecnologici, non ha nessun istituto di investimento alle spalle.

 

Attraverso l’integrazione delle sue risorse come fondi, progetti, mercati, talenti e il collegamento di attori del settore sia a monte che a valle, HyperTech Group ha stabilito con successo un modello di business forte e innovativo.

Falso. Il modello di business è basato sulla raccolta e sottrazione dei risparmi delle vittime, spinte ad investire nello schema piramidale.

 

HyperTech ha creato una catena di fornitura digitale integrata e stabilito competenze chiave per promuovere lo sviluppo e l’adozione della tecnologia blockchain a livello globale.

Falso. Non c’è nessuna blockchain, nessuna promozione della tecnologia blockchain in gioco. Solo raccolta di risparmi a danno delle vittime.

 

Attraverso partnership strategiche con Hyper Capital, grandi aziende, istituzioni di investimento, organizzazioni di assistenza pubblica e dipartimenti governativi, HyperTech Group promuoverà lo sviluppo diversificato della catena tecnica di HyperTech e costruirà il proprio sistema di sviluppo strategico del settore digitale del Gruppo.

Falso. HyperCapital non ha partnership con nessun governo, istituzione o organizzazione. Tutti i presunti partner sono scatole vuote controllate dagli stessi fondatori di HyperCapital.

 

Per l’adozione, HyperTech prevede di acquisire più di 300 entità registrate nell’arco di 5 anni (inclusi negozi Mars Home Flagship, negozi di marchi, centri di esperienza ecc.), Per portare oltre 30 milioni di nuove persone nel settore blockchain, con una piattaforma di servizi one-stop da un’alleanza tra le filiali Mars Home, HyperLand e HyperCapital.

Falso. Tutto il denaro acquisito viene intascato dai fondatori, e parte usato per pagare i promoter dello schema piramidale.

 

Il core business di HyperTech si concentra fortemente sull’adozione di applicazioni blockchain. Collegando gli attori del settore blockchain sia a monte che a valle con strategie diversificate profondamente coltivate, HyperTech ha sviluppato un ecosistema unico nel suo spazio applicativo, che copre la gestione degli investimenti, mining, giochi, istruzione, media, portafogli, e-commerce e altri campi.

Falso. Supercazzola per nascondere la natura piramidale della proposta di investimento. Non esistono prove tangibili dell’esistenza di questo ecosistema.

 

Tutti i siti, applicazioni e software sono solo dashboard di consultazione, senza una reale applicazione o funzionalità.

HyperTech Group ha un forte team di analisti di investimento dedicato alla scoperta di “unicorni” del settore e ha investito con successo in progetti che hanno generato rendimenti di oltre 100 volte.

Falso. Non vi sono prove documentate su questa affermazione. Un’azienda seria si vanterebbe di questi successi facendo nomi e cognomi, non con una frase generica del genere.

 

HyperGroup possiede il 3% di Binance

Falso. Tant’è che Binance ha delistato HyperCash dal suo parco cripto, confermando la natura di truffa a tutti gli effetti.

 

I falsi claim su Ryan Xu, fondatore.

Di lui abbiamo già parlato ampiamente. Ogni affermazione che viene fatta circolare su di lui dai Promoter di questa truffa è fuorviante o palesemente falsa.

“Vanta diverse società quotate nella borsa Australiana”

Falso. Come abbiamo già visto. Non ha aziende quotate in borsa.

Allo stato attuale, Xu è famoso in Cina solo per aver truffato con le false cripto di cui era “ANGEL INVESTOR”  gli investitori cinesi, per milioni di dollari.

 

“Ryan Xu è angel investor in 12 dei 20 migliori progetti”.

Falso. Non esistono prove di questa dichiarazione.

 

“Ryan Xu è angel investor di Binance e ZB”.

Falso. Non esistono prove nemmeno di questa dichiarazione.

 

“Ryan Xu è autore del libro raccomandato da CCTV “The Blockchain Future”.

Falso. Non esistono prove che CCTV raccomandi questo libro e, a dirla tutta, non esistono prove che il libro sia effettivamente stato pubblicato.

L’unico libro attribuibile a Ryan Xu, è un auto-pubblicato di 58 pagine, uscito a giugno, dal titolo:

Bitcoin Secrets: An Absolute Beginner’s Guide For What You Need To Know About Bitcoin, From Acquiring Bitcoin To Earning From It.

 

“Ryan Xu è principale azionista di 5 società quotate”.

Falso. Ryan Xu non ha società quotate in Borsa. In nessuna Borsa. Né possiede licenze per farlo.

 

I falsi claim su Sam Lee, co-fondatore.

Ha avuto molte riconoscenze e fatto moltissime interviste in occasione di eventi tecnologici Blockchain di alto livello oltre a conferenze internazionali. Fondatore e CEO di Blockchain Centre, una rinomata azienda blockchain. Leader di spicco del settore con molteplici note chiave e impegni in rinomate conferenze internazionali.

Falso. La sua” fama” si limita alle disavventure con Blockchain Global e alle truffe compiute insieme al suo compare Xu, di cui ampiamente discusso.

I falsi claim di Helen Hope.

Di recente, Helen Hope Hill è stata nominata “responsabile per la compliance” di HyperFund.

Nonostante questa sua qualifica, non esiste un track record o un curriculum che la identifichi come esperta o qualificata per il ruolo che dovrebbe ricoprire.

E da quanto riscontrato, ha diffuso una serie di claim falsi (e illegali) sull’azienda in una sessione di domande/risposte.

Vediamoli nel dettaglio.

(Il video è disponibile a questo indirizzo).

[8:36] Quando guardi il contratto di servizio, quel documento … è stato redatto dai fondatori e dal loro consulente legale,  insieme a un paio di avvocati della Federal Trade Commission negli Stati Uniti  e al consulente legale per le agenzie di regolamentazione in altre due giurisdizioni.

Falso. Nessun ente di regolamentazione come la FTC, o la SEC, mette a disposizione i suoi “avvocati” per redigere documenti. Il loro ruolo è di vigilanza e controllo, non di consulenza.

Non è mai stato fatto per nessuna azienda, figuriamoci per HyperFund, che infatti non ha licenze per operare negli Stati Uniti.

[9:09] Si sono seduti e hanno redatto questo documento, che renderebbe il piano di ricompense di HyperFund assolutamente legale in ogni giurisdizione del mondo.

Falso. Il piano compensi di HyperFund, essendo basato totalmente su guadagni passivi e reclutamento di altri Promotori, è illegale non solo negli Stati Uniti, ma anche in Italia. Motivo per cui non hanno licenza nemmeno in Italia.

Implicare, o affermarlo apertamente come fa Hope in questo video, che i regolatori statunitensi abbiano firmato un’azienda è non solo falso, e quindi illegale, ma è anche una bugia tipica degli Schemi Piramidali.

I tipici promotori di schemi Ponzi, cercano sempre di pubblicizzare la presunta cooperazione o l’approvazione con i regolatori, per indurre i consumatori a partecipare a schemi fraudolenti basati su queste false promesse.

I falsi claim sulle società del gruppo HyperTech.

Le società che compongono la community di Hyper Capital sono:

Digital X  – Collinstar Capital – Blockchain Global – BlockChain Center

Falso. Digital X nega qualunque rapporto con HyperTech Group, come da loro dichiarato sul sito ufficiale: https://www.digitalx.com/contact

DigitalX – Avviso di non affiliazione con gruppo HyperTech e i suoi amministratori, entità collegate e affiliate – 15 febbraio 2021

DigitalX è recentemente diventato consapevole del fatto che HyperTech Group Co Ltd e / o dei suoi amministratori, entità collegate e affiliate, stanno utilizzando il marchio DIGITALX per promuovere e /o fornire prodotti e servizi di gestione delle risorse digitali ai consumatori su Internet, attraverso siti Web come hypertechgrp.com , hypertechtrading.wordpress.com , youtube.com e facebook.com .

DigitalX non è affiliato, associato o connesso in alcun modo con HyperTech Group Co Ltd, o uno qualsiasi dei suoi amministratori, entità correlate, affiliate, aziende o prodotti (inclusi HyperFund Global, HyperCommunity e Kalpeshpatel.com).

Digital X ha rilasciato una dichiarazione dicendo di non essere “affiliato, associato o connesso con HyperTech Group” in alcun modo.

Il direttore operativo ad interim di DigitalX Jonathon Carley ha dichiarato che il suo team “ha segnalato la questione alle autorità di regolamentazione aziendali” dopo aver visto video e contenuti che suggerivano che il gruppo con sede a Perth fosse coinvolto in HyperFund.

“A parte il loro uso improprio del nostro nome e della nostra proprietà intellettuale, abbiamo poca conoscenza di ciò che fanno o di chi è coinvolto”.

La verità è che Ryan Xu e soci hanno acquistato, ai tempi della piattaforma ACX.io,  il pacchetto clienti e i wallet da Digital X, per poi svuotarli e dichiarare bancarotta, rapinandoli di tutte le loro cripto.

Collinstar…

COLLINSTAR azienda australiana leader nell’industria Blockchain, vanta diverse partnership con università prestigiose per lo sviluppo della blockchain…

Falso. Come anticipato, ha solo finanziato il dipartimento cripto della Monash per avere una facciata rispettabile. Si chiama in gergo “legittimità per associazione“.

Il Professore di riferimento, Joseph Liu, non è altro che il creatore di Monero, la criptovaluta più usata per gli atti illeciti di ladri e truffatori.

Inoltre, il progetto Hcash appare fermo da dicembre 2020: https://media-30378.medium.com/

Insomma, niente più che altro fumo negli occhi dei gonzi.

 

Blockchain Global…

Di Blockchain Global abbiamo parlato ampliamente nell’articolo. Ciò che non viene mai detto dai Promoter, è che dopo essere stata costretta a restituire i soldi agli investitori, ha anche perso la licenza per operare in Australia.

Motivo per cui Xu si è dato alle truffe piramidali.

Blockchain Center è un’azienda non profit educazionale di Sam Lee e sua moglie Layla Dong.

Quella di creare un Academy per attirare gonzi con la scusa della formazione, a cui poi vendere la propria shitcoin, è un’usanza abbastanza comune nel settore delle cripto-truffe, diffusa da OneCoin.

 

La bufala su EquiBank…

Per far funzionare il progetto in modo efficiente e creare un sistema fluido attorno ad esso che sia facile da gestire, EQIBank ha ufficialmente stretto una partnership con il Gruppo HperTech per creare la prima moneta stabile sostenuta da Trust Chain e Swift al mondo: HyperUSD.

Falso. Non esiste nessun legame tra EquiBank e HyperFund, né tantomeno un progetto per sviluppare una StableCoin; come già detto, le aziende di Xu sono prive di qualsivoglia licenza per operare nel settore cripto, e sono truffatori ben noti alle istituzioni finanziare.

Non potrebbero creare una stablecoin nemmeno se volessero.

Copertura mediatica di HyperFund…

Tutti gli articoli che leggete sui quotidiani e i magazine online a proposito di HyperFund, come questo:

https://fintechnews.sg/33688/blockchain/hypercapital-announces-plans-to-build-the-worlds-strongest-blockchain-community-alliance-and-ecosystem/

Non sono articoli scritti dai giornalisti, di loro iniziativa.

Sono Advertorial, annunci pubblicitari travestiti da semplici articoli, che l’azienda paga per far pubblicare.

E’ chiaramente scritto in fondo:

Quindi, diffidate di chi vi dice che “Sono seri perché compaiono in TV e sui giornali”!

Aggiorneremo questo articolo man mano che giungeranno nuove notizie e/o rettifiche.

Ti consiglio comunque di stare lontano da chiunque ti proponga questa “opportunità”.

È una truffa conclamata, portata avanti da truffatori di professione.

E chi la promuove, è in malafede, o tonta.

E tu non dovresti mai fare affari con chi è tonto, o truffatore.

Ecco spiegato come funziona questo tipo di truffa…

DeFi Rug Pulls [da: Investopedia]

I DeFi Rug Pull sono l’ultimo tipo di truffe per colpire i mercati delle criptovalute.

Rug Pull è in inglese il “togliere il tappeto da sotto i piedi“, che come immagine rene bene l’idea.

La finanza decentralizzata o DeFi mira a decentralizzare la finanza rimuovendo i gatekeeper per le transazioni finanziarie. Negli ultimi tempi, è diventato una calamita per l’innovazione nell’ecosistema delle criptovalute.

Ma lo sviluppo delle piattaforme DeFi è afflitto da una serie di problemi. I cattivi attori hanno sottratto i fondi degli investitori in tali piattaforme.

Questa pratica, nota come rug pull, è diventata particolarmente diffusa poiché i protocolli DeFi sono diventati popolari tra gli investitori di criptovalute interessati ad aumentare i rendimenti dando la caccia a strumenti crittografici che producono rendimenti.

I contratti intelligenti che bloccano i fondi per un determinato periodo di tempo sono il metodo più popolare per i programmatori per rubare fondi.

Una volta che il contratto scade o raggiunge un limite di soglia precedentemente impostato, gli sviluppatori generalmente utilizzano funzioni di programmazione per rubare Bitcoin da esso.

Nel dicembre 2020, un gruppo di sviluppatori ha rubato $ 750.000 in Wrapped Bitcoin (WBTC), ether e un sacco di altre criptovalute da Compounder Finance, una piattaforma DeFi.

Il progetto ha promesso rendimenti composti agli investitori per aver depositato le loro criptovalute in un contratto intelligente a tempo o in un contratto intelligente che sarebbe stato eseguito solo dopo un tempo prestabilito.

Ma gli investitori affermano che gli sviluppatori hanno creato una “porta sul retro” nel sistema e hanno sottratto fondi prima della scadenza del contratto intelligente.

In sintesi…

Ryan Xu è un personaggio molto controverso nel mondo delle cripto, sia in Cina che in Australia. Sebbene venga presentato dai Promoter Europei come un Top del settore, nel mondo Ryan Xu è caduto in disgrazia acausa delle truffe precedenti.

Le sue “fabbriche” di cripto sono state chiuse in Cina assieme alle altre, e in Australia non risultano attive a suo nome.

Pur essendo uno dei pionieri delle cripto in Australia, infatti, tutti i suoi progetti sono andati zampe all’aria nel giro di pochi anni, costringendolo a dedicarsi alle cripto-truffe, pur di guadagnare.

Altre truffe note sono:

  • Media Chain
  • Hcash
  • HyperCapital

Altre piccole cripto-truffe di Ryan Xu sono ben note solo in Cina.

Poiché le indagini sono rese difficoltose dalla natura virtuale delle cripto, esse vanno avanti da anni.

Per evitare le autorità, Ryan Xu e i suoi complici hanno trasferito i loro centri d’interesse in Australia, e hanno aperto le sedi delle aziende a Dubai, Hong Kong e altri Paesi che non permettono alle autorità cinesi, australiane, europee e americane di accedere ai documenti aziendali.

Hyperfund è solo l’ennesima “ripartenza” della truffa legata a HyperCash, una moneta che, nonostante le mille promesse e il marketing costruito attorno, non ha mai preso piede nel mondo delle cripto.

Oggi HyperCash infatti vale zero, ed è stata delistata dai maggiori exchange.

HyperTech Group, ovvero l’insieme di aziende, tutte controllate da Ryan Xu, controlla progetti come Blockchain Global, HyperCash e Digital X Direct.

Blockchain Global è stata fondata nel 2014 (inizialmente come “Bitcoin Group”) da Sam Lee, Allan Guo e lo stesso Ryan Xu.

Blockchain Global ha sviluppato in pochi anni il proprio exchange, chiamato ACX.io

Nel 2017, ACX.io ha acquisito il pacchetto clienti (e wallet) dell’exchange Direct X.

Dopo, sono SPARITI con tutti i soldi. Le vittime di ACX.io, dopo anni, non hanno ancora recuperato il loro denaro.

Anche le loro dichiarazioni di collaborazioni con aziende e Governi e istituzioni pubbliche, per HyperCash, non trovano riscontri reali.

Il giro di denaro su MOF non è tale da giustificare la distribuzione a pioggia di milioni di dollari giornalieri ai 2 milioni di iscritti.

Numeri alla mano, se le nuove vittime smettessero di versare quote di iscrizione, HyperFund andrebbe gambe all’aria in meno di 6 mesi, come già successo con HyperCapital.

HyperFund è privo di licenze e autorizzazioni per operare in qualunque Paese risulti attivo, Italia compresa. 

Le uniche licenze australiane che aveva il team di Ryan Xu, in Australia, sono state ritirate dopo il crollo delle prime truffe.

Domande e risposte.

HyperFund è uno schema piramidale?

, lo è, perchè guadagni solo se viene reclutata altra gente che investe, mese dopo mese.

 

HyperFund è un Ponzi?

, perchè guadagni dagli investimenti delle altre vittime, non da un reale prodotto o servizio.

 

HyperFund è un buon investimento?

No, perchè se non recluti altre vittime, non guadagni nulla dal tuo “investimento”. Guadagni solo se recluti. Se non recluti, i tuoi soldi verranno spesi dall’azienda per pagare i eclutatori.

 

Come funziona HyperFund?

Il sistema è quello tipico di uno schema piramidale, illegale in Italia:

Si deposita una certa cifra, della quale SOLO UNA PARTE viene effettivamente investita per generare profitto.

A quel punto, scaduti i giorni richiesti per generare un guadagno (che è comunque molto più basso di quanto ti viene promesso), ti danno la possibilità di prelevarne solo una parte, che guarda caso è una frazione di quella utilizzata a generare il profitto.

Su Hyperfund ad esempio, se depositi 600 euro, dopo 32 giorni puoi prelevarne solo 100, quindi per recuperare anche solo la somma investita, dovrebbero passare almeno sei mesi.

Tutto il meccanismo si basa sul convincerti a tenere i soldi sul sito il più a lungo possibile, convincendoti che se tiri fuori i soldi prima, i tuoi guadagni diminuiscono.

Altra bandiera rossa: chiedono di essere pagati con un bonifico in euro, che vengono trasformati in “usdt”, ma poi finiscono sul portafoglio virtuale convertiti in “hu” (1 hu equivale a 1 usdt), una moneta virtuale di Hyperfund che NON è valida da nessuna parte se non, appunto, all’interno della piattaforma di Hyperfund (un po’ come i punti fragola, che accumuli ad ogni spesa; te ne vegono regalati durante varie promozioni, ma anche s ne hai centinaia, puoi spenderli solo all’interno dell’Esselunga).

Anche questa è una procedura tipica degli schemi piramidali.

Come guadagna, in pratica, HyperFund?

Il capitale che transita sulle piattaforme collegate all’azienda, non sembra giustificare il guadagno degli affiliati.

Parliamo infatti di 2 milioni di investitori nel mondo, che riceverebbero l’equivalente di 50 dollari, per il pacchetto più piccolo, ogni giorno (numeri dichiarati dai Promoter e dell’azienda).

Sebbene infatti il rendimento iniziale sia dello 0,5%, l’azienda promette un interesse composto, se si lasciano tutti i soldi sulla piattaforma, che diventa di fatto una promessa di almeno 50 dollari al giorno dopo pochi mesi.

  • Ogni giorno.
  • Per ogni iscritto.
  • Senza fare nulla.

Stiamo parlando quindi di un’azienda che ogni giorno distribuirebbe, secondo le sue promesse, almeno cento milioni di dollari ai suoi affiliati.

Senza contare ci ha acquistato pacchetti superiori, con rendimenti giornalieri maggiori.

A questi, poi, andrebbero aggiunte le provvigioni che guadagnano gli affiliati, ovvero la percentuale che viene distribuita a chi convince altri gonzi ad investire.

100 milioni ogni giorno, vuol dire 3 miliardi in un mese, e 9 miliardi in un trimestre.

NEMMENO COINBASE FA QUESTI NUMERI.

Prendiamo a paragone CoinBase, che è una piattaforma ben più conosciuta, diffusa e solida di HyperFund:

Coinbase ha registrato un fatturato totale stimato di circa 2 miliardi per il primo trimestre del 2021.

Fatturato totale, lordo, a cui poi dovrebbero essere tolte le spese per il mantenimento di tutta la struttura.

Che dovrebbero aggirarsi, se non ricordo male, attorno al 58%.

Nello stesso periodo, ovvero in 3 mesi, HyperFund avrebbe distribuito quasi 9 miliardi, solo di interessi passivi.

Considerando poi che HyperFund promette di triplicare il tuo investimento, e su quello dare percentuali agli affiliati dal 15% in su, siamo ad una promessa che supera di gran lunga la liquidità di qualunque azienda nel settore.

Nemmeno le più grandi, fra cui CoinBase.

E ricordiamo che Coinbase è quotata in Borsa, quindi ha accesso a finanziatori e investitori istituzionali, che HyperFund non possiede.

Se HyperFund fosse in grado di generare tutti questi miliardi in un solo trimestre, i siti specializzati farebbero a gara per parlarne, e invece, non se lo fila nessuno, come dimostrano articoli di questo tipo.

Stiamo parlando di una presunta “realtà” che dice di guadagnare miliardi da 10 anni in un settore come le cripto, che tutti gli esperti del settore cripto ignorano.

Inoltre, ci si chiede come mai né Ryan Xu, né Sam Lee, non compaiano in nessuna lista di miliardari grazie alle Crypto.

Se facesse tutti questi soldi, tanto da poterne distribuire a profusione agli affiliati, dovrebbe comparire nelle stesse liste in cui compare il proprietario di CoinBase.

E invece, nessuna lista, classifica o graduatoria dei ricchi grazie allle cripto, lo nomina mai.

O viene costantemente ignorato, o non è diventato ricco grazie alle cripto…

La verità è che chi parla di HyperFund o di Ryan Xu, online, è solo gente che ha attivato un codice affiliato.

HyperVerse è una presunta piattaforma DeFi ignorata da tutti.

La diffusione di dati chiari e consultabili, dei WhitePaper dietro al progetto, scaricabili dai loro siti web e necessari se vuoi attirare investitori seri, è tipica delle piattaforme serie.

L’investitore serio infatti, la prima cosa che chiede è questa:

Come guadagna l’azienda?

La mancanza di questi dati, come puoi ben immaginare, è di contro tipica dei Ponzi.

Come mai nessuna celebrità nel mondo degli investimenti, risulta aver investito in HyperFund, viste le premesse e le promesse?

In conclusione, come guadagna HyperVerse?

Alla luce di questi dubbi, visto che nessuna pubblicazione online, né esperti veri del settore, parlano di HyperVerse, e considerando che la dirigenza di questa azienda viene da 3-4 truffe precedenti, secondo te, da cosa guadagnano?

Lucrando sulla stupidità dei gonzi che ci investono, grazie alla pubblicità costante dei truffatori di professione, che si gettano a capofitto in ogni piramidale di questo tipo.

Ultimi Aggiornamenti e Scoperte.

  • L’azienda dietro HyperVerse, a maggio 2021 avrebbe richiesto la liquidazione in Australia. Il Tribunale federale ha rigettato la domanda. Perché? (qui l’articolo).
  • In India, il Governo ha avviato le indagini contro HyperVerse, a seguito di diverse segnalazioni, per presunta frode finanziaria. Qui l’articolo.
  • In Nuova Zelanda, il Governo conferma che HyperVersesta operando senza le opportune licenze, e ha avviato le indagini, a seguito di diverse segnalazioni, per presunta truffa. Qui l’articolo.
  • Anche il Baliato di Guernsey, un piccolo gruppo di isole tra Regno Unito e Francia, ha segnalato HyperVerse poiché priva di licenze per operare nel settore. Qui l’approfondimento.
  • In Nepal, HyperVerse è stata dichiarata illegale poiché schema piramidale. I promotori rischiano una multa e 5 anni di galera. Qui l’articolo.
  • In Germania, il Governo ha avviato le indagini contro HyperVerse, a seguito di diverse segnalazioni, per presunta frode finanziaria. Qui l’articolo.
  • In Italia, il 18 Ottobre 2021, Striscia la Notizia ha parlato di HyperVersein termini poco lusinghieri, definendolo senza mezze parole “Schema Ponzi“.
  • Alle Bermuda, HyperVerse è stata segnalata come truffa dalla Polizia.
  • L’azienda, dopo essere stata dichiarata illegale in alcuni Paesi, è stata già riavviata in alcuni Paesi con il nome FomoEX.
  • Im India sono scattate le prime manette per i promoter HyperVerse/FomoEX.
  • L’azienda madre di HyperVerse è stata dichiarata fallita dalla Corte Suprema in Australia, per debiti (oltre 21 milioni di dollari australiani).
  • All’inizio di dicembre 2021, il direttivo di HyperVerse ha ordinato ai suoi affiliati di cancellare dai Social ogni riferimento a HyperFund.
  • La Corte suprema Australiana conferma la latitanza dei fondatori di HyperVerse.

 

 

282 commenti su “Recensione HyperVerse: Tutti i dubbi, le evidenze e le ombre del progetto.”

  1. Grazie per l’articolo, purtroppo l’ho trovato dopo aver già investito in hyper…su YouTube ne parlano tutti bene purtroppo

    Rispondi
      • massimo rispetto per il suo lavoro e per l’articolo io non vogliono essere né contro né a favore però si guardi questo video in risposta alle sue ricerche, sarebbe giusto da parte sua grazie. e poi mi leggerò personalmente i documenti riguardo la suddetta liquidazione.

        Rispondi
        • Non vedo perchè dovrei rispondere al video di un Promoter del Ponzi in questione, pieno per giunta di inesattezze e mistificazioni.

          Senza contare che non cita minimamente i punti salienti. Non ho tempo da perdere con i mitomani.

          Rispondi
          • È semplice
            Quelli che parlano male è solo perché o non lo hanno mai fatto
            O perché sanno che più gente entra e nel giro di 4-5 anni non pagano più il 3x ma 2.5 è così via
            Perché credimi chi lo fa davvero non va a lamentarsi

          • Quindi chi parla male dello spaccio di droga, lo fa solo perchè non ha mai spacciato, perchè basta iniziare a spacciare droga, per capire quanti soldi si fanno spacciando droga?

            Ottimo ragionamento, privo di etica. Andrai lontano.

    • Silvio l’ho sto facendo anche io da un po di mesi e funziona e quindi non ti preoccupare…se noti parlano tutti bene ti sei chiesto perché?fatti una domanda e datti una risposta. perché una persona e a parlare negativamente su un progetto che funziona senza che nemmeno a provato?io non parlerei se non avessi provato.e come se ti dicessero cento persone che sei bravo e una no a chi credi?

      Rispondi
          • Vogliamo creare un giro di scommesse clandestine sulla data esatta in cui hyperfund fallisce?

            Anche se illegale è pur sempre meglio di quello che fanno questi ignoranti bestiali investendo in hyperfund. Io dico domani comunque.

            Comunque ho notato che ogni persona che mi ha proposto hyperfund possiede sempre le stesse caratteristiche: non sa scrivere senza commettere errori grammaticali o di sintassi, non ha titoli di studio inerenti al campo economico eppure elargisce consigli finanziari, impara le risposte alle domande più frequenti a memoria perché non possiede un pensiero critico per poter rispondere da solo, si arrabbia quando metti in dubbio il sistema di hyperfund come se facesse parte di una setta di credenti sfegatati senza cervello, sta pensando di andare a vivere a Dubai con gli introiti generati da hyperfund, frequenta solo bar e luoghi dove circola scarsa cultura cosi non rischia di dibattere con qualcuno che sia dotato di un minimo di capacità intellettive, potrei andare avanti per ore ma mi fermo perché non voglio essere troppo cattivo.

            Ringrazio sempre per l’utilissimo articolo!

          • HAHAHAHAH bellissimo vedere gente che capisce di essere stata intortata che prova a non crederci…
            purtroppo anche io ci sono cascato… Spero di riuscire a tirarne fuori la maggior parte.

          • Ciao Edoardo, ti sei tirato fuori riuscendo a recuperare “l’investimento”?
            grazie anticipatamente

        • Prelievo effettuato oggi 14/ 12/2021 tutto funziona come sempre..e Antonio Russo sta a guardare invece di interessarsi del mondo pensa a parlare male di hyperverse ..un po strano ho fai parte del sistema corrotto?

          Rispondi
          • Tu avrai seri problemi…non capisco il senso che parli male di una cosa che funziona .bho !!secondo me appartieni alle banche o governo..noi qui andiamo alla grande e liberiamo un po’ di schiavi visto che tutti e dico tutti si trovano bene..non hai tempo per fare altro o sei talmente di Coccio e corrotto che ti stai ad avvelenare hahaha

          • In questo momento l’azienda è sotto indagini per frode finanziaria nei seguenti Paesi:

            Regno Unito,
            Germania,
            India,
            Nuova Zelanda,
            Nepal,
            Bermuda,
            Baliato di Guernsey.

            Negli stessi Paesi, è stata dichiarata illegale per mancanza delle licenze necessarie e/o per schema piramidale.

            In India, sono scattati i primi arresti.

            In Australia, l’azienda è stata dichiarata fallita dalla Corte Suprema, per debiti.

    • Mi sono iscritto per capire come fosse la piattaforma e non ho trovato nulla di emozionante, praticamente devi comprare una cripto che esiste solo sul loro portale e fine aspettare. Cosa? che nel giro di mesi e mesi tu possa recuperare il tuo investimento o far iscrivere altre persone sotto di te, farle depositare e ridurre così i tuoi tempo di recupero.

      Da quello che qui sono tutti milionari chi guadagna 5 chi 10 chi 100k al mese praticamente la fine dei precari. Ma pagate le tasse?

      Altra cosa oltre ad inviare referenze per iscriversi mandate anche screen di accrediti bancari veri? Magari fate vedere com’e cambiata la vostra vita, se avete comprato finalmente la vostra ferrari ed un appartamento a dubai. Qui per il momento solo chiacchiere!

      Rispondi
      • Finanziare una società su un progetto x, credo non sia reato. Non è reato neppure che quella società ti dia delle ricompense sulla base della sua, vera o presunta, sotenibilità. Le ricompense non vengono rilasciate in denaro, ma sotto forma di crediti, come se fossero dei buoni spesa.Questi buoni possono essere scambiati sul mercato delle criptomonete, con una monetà dello stesso gruppo che si chiama Mof (basta cercare su internet per vederne la quotazione). Il Mof attualmente viene riconosciuto solo da alcune piattaforme, come succede per tante cripto, come ad esempio Hoo. Una volta che ho portato i miei Mof su Hoo, li posso trasformare nella criptomoneta che desidero e passarli per esempio su Binance dove li posso trasformare in moneta fiat e spenderli outilizzarli come meglio credo. Cosa ci sarebbe di strano in tutto questo, o di ponzi. Il sistema potrebbe crollare? Certo, chi può saperlo. Nessun “investimento” è sicuro, quindi la prima regola sarebbe quella di utilizzare somme non indispensabili al proproio fabbisogno. Per quanto riguarda la possibilità di fare rete, aggiungo che il referral marketing è utilizzato da migliaia di aziende nel mondo.

        Rispondi
        • In questo momento l’azienda è sotto indagini per frode finanziaria nei seguenti Paesi:

          Regno Unito,
          Germania,
          India,
          Nuova Zelanda,
          Nepal,
          Baliato di Guernsey.

          Negli stessi Paesi, è stata dichiarata illegale per mancanza delle licenze necessarie e/o per schema piramidale.

          Rispondi
  2. Non ci sono fonti che Xu abbia truffato, lo sa lei ma non le autorità predisposte ai controlli. Si informi meglio e faccia un articolo non con sui pareri e deduzioni personali.

    Rispondi
      • Allocco? Fanno passare commenti del genere? Detto ciò è un articolo basilate fatto su internet, roba di 5 minuti, fonti che dicono poco ed errate (FCA rimanda ad un sito scam) ma cmq la Gazzettadiretta non è forbes, lo leggono 3 persone ed una è anche scostumata. Inoltre se un tizio ha frodato 4 volte come mai è ancora un giro? Prendessero notizie su ciò senza fare ricerche da quinta elementare.

        Rispondi
          • Queste sono le tue ricerche ! Non è la Bibbia e comunque non è il modo di confrontarsi con gli altri ! Magari hai fatto delle recensioni simili sui bitcoin ? Nella Blockchain ci sono tanti progetti di questo tipo . Gli airdrop vengono assegnati in diversi progetti (sistema Win Win , mai sentito ??) . Ma analizziamo il progetto visto che nella rete si possono trovare info contrastanti. Io sto studiando questo progetto e lo trovo geniale . Loro prendono i soldi ( tu rispondi che li tengono e non finanziano niente ), a coloro che hanno aderito vengono convertiti in hu ( stabile Coin con il dollaro ), costo per loro 0 . Ti trovi triplicato il tuo investimento che verrà rimborsato in 200 giorni con una ricompensa dello 0,5% . Le tue ricompense li devi trasformare in Mof e portarle su un exchange per cambiarle (tendenzialmente Hoo di loro proprietà)! Chi ti paga ? Semplice il mercato ! Bene per coloro che conoscono la Blockchain tutto questo è possibile! Il meccanismo non è stupido, anzi ! Da Hoo, per monetizzare, dovrai spostarli su un Wallet (magari di loro proprietà, HyperPay) ! È tutta una truffa? Non sono d’accordo e comunque non considero credulone chi analizza in maniera diversa il progetto! Non mi piacciono questi modi di esprimersi ! Impara una parola : confrontarsi !!!!! E studiala bene !!!

          • Si va bene! Ho capito il personaggio! Ragazzi non prendetelo in considerazione è solo alla ricerca di pubblicità! Oscuratelo !

          • Perché non ci fai leggere whitepaper, roadmap e gli audit con rispettivi auditor…

  3. Che Dio ti benedica, ho letto questo articolo e mancava davvero poco fino a dover investire su questa piattaforma.
    Se può servirti ho notato che se clicchi su:
    Collinstar…
    Blockchain Global…
    La bufala su EquiBank…
    e su altri ancora…
    nella sezione contenuti non riesce bene il collegamento all’ interno della pagina.
    Detto ciò mi sembrava troppo strana sta piattaforma che potesse triplicare i soldi agli investitori. Grazie mille ancora !

    Rispondi
  4. Io lo sto facendo da diversi mesi recuperato il capitale investito..
    Credo solamente a ciò che vedo come San Tommaso e tutto sta funzionando..se avessi avuto un’esperienza negativa avrei allertato.Cmq io ho provato e ho verificato di persona …ma tu hai provato?se non hai provato non parlare..anzi se vuoi te la compro io la membership appena recuperi voglio il doppio

    Rispondi
      • Ma stai zitto scemo. Quando la smetti di scrivere stronzate. Dimostri di non sapere nemmeno cos’è un Ponzi. A proposito con Hyper sono arrivato a guadagnare 7000$ al mese con 5000€ investiti. Se questa e’ truffa viva le truffe. A SCEMOOOO svegliati. Visto che stai offendendo tutti mo ti offendo io ma meritatamente pero’

        Rispondi
        • Io da neutrale molto diffidente nei confronti di quella che credo che sia una fregatura, leggendo il tuo commento ho la netta sensazione che tu sei uno dei tanti procacciatori di sciocchi che pensano di fare soldi a palate in questo modo. Se tutti credessero in questo sistema nel mondo saremo tutti milionari, tanto tutti guadagneremmo tutti senza rischiare nulla. Basta un po’ di buon senso per capire che tutto questo sistema si basa sul nulla e che la percentuale che sia un enorme truffa è vicina al 90%

          Rispondi
    • Ma guarda che hai dispensato informazioni inesatte. HF non funziona in modo piramidale. Mi dispiace per te, probabilmente hai fatto tante ricerche e tanto lavoro al riguardo. Ma informati meglio sul funzionamento degli schemi piramidali e dei ponzi.

      Rispondi
          • Scarichi lo 0,5 giornaliero dopo averne versato 100%. E questo dovrebbe dimostrare che non è un Ponzi? Peccato che tutti i Ponzi di ultima generazione funzionino esattamente così.

          • In questo momento HyperFund è sotto indagini per frode finanziaria nei seguenti Paesi:

            Regno Unito,
            Germania,
            India,
            Nuova Zelanda,
            Nepal,
            Bermuda,
            Baliato di Guernsey.
            Negli stessi Paesi, è stata dichiarata illegale per mancanza delle licenze necessarie e/o per schema piramidale.

            In Australia, l’azienda è stata dichiarata fallita dalla Corte Suprema, per debiti.

      • Spiegaci anche come mai una delle aziende citate come parte del progetto, nega qualunque rapporto con questo schema piramidale. Quel dettaglio facciamo finta che non esista?

        Rispondi
    • ciao Sig Antonio, non voglio far polemiche io sono un networker con esperienza già da 10 anni, e sinceramente non sono tanto d’accordo su quello che dice, da ottobre del 2020 sono entrato all’interno di hyper, ero anche io molto scettico e visto la mia possibilità economica ho voluto rischiare i miei 300 $, ho studiato bene il modello che hypertech mi prometteva gli posso dire che non si tratta di uno schema piramidale o cosi detto schema ponzi.
      1) le persone si iscrivono all’interno della community con un pagamento di un pacchetto ( 300, 500, 1000 e multipli) e in cambio mi vengono dati vari servizi, come il sistema di airdropo (x3), il servizio di mining, ho la possibilità di acquistare all’interno di un e commerce ( uguale ad’amazon), la possibilità di acquisto di cripto in pre lancio.
      2) io guadagno anche se non porto nessuno, quindi anche se non faccio come pensano molti uno schema piramidale io guadagno tutti i giorni una percentuale dal mio pacchetto con una percentuale fissa del 0.5%.
      3) creandomi carriera, non guadagno in più ma velocizzo il mio guadagno finale
      4) è una carriera meritocratica, quindi io volendo posso guadagnare anche più di chi mi ha presentato il progetto.
      5)alla fine l’azienda ridistribuisce il 4% del guadagno tot globale a chi ha fatto carriera con dei requisiti.

      quindi Sig. Antonio mi dispiace deluderla ma studiare è la base, ma la cosa più importante e capire cosa si studia.
      tutto questo non è per pubblicizzare o difendere hyper ma per far capire a delle persone che devono diffidare delle persone che non sono dentro ad un progetto, io ci sono entrato e ripeto anche io ero scettico, è la cosa migliore che abbia fatto per me e le altre persone che ne fanno parte.
      con questo la saluto e le auguro buona informazione

      Rispondi
        • In questo momento HyperFund è sotto indagini per frode finanziaria nei seguenti Paesi:

          Regno Unito,
          Germania,
          India,
          Nuova Zelanda,
          Nepal,
          Bermuda,
          Baliato di Guernsey.
          Negli stessi Paesi, è stata dichiarata illegale per mancanza delle licenze necessarie e/o per schema piramidale.

          In Australia, l’azienda è stata dichiarata fallita dalla Corte Suprema, per debiti.

          Rispondi
          • Se tu sapessi la differenza tra Ponzi e Schema Piramidale, sapresti quando un’azienda può essere considerata Ponzi, quando Piramidale, e quando sia Ponzi che Piramidale. Ma è chiaro che non hai idea di cosa parli. E pretendi pure di saperne di più dei Governi che stanno investigando o hanno già dichiarato una frode lo schema che hai tutto questo fervore di promuovere.

          • Se tu conoscessi la definizione sapresti che uno schema piramidale è un tipo particolare di Ponzi, quindi una frode può essere sia l’uno che l’altro. Ma visto che sei ignorante, e arrogante, non solo non lo sai, ma non puoi nemmeno capirlo. Ma continua pure a fare la figura del gonzo. You’re welcome!

          • Guarda che giocare con le parole non ti ripulisce la coscienza. HyperFund ti promette di accellerare i tuoi guadagni se recluti nuove vittime. Questo è un incentivo a tirare dentro altre vittime, ergo è uno schema piramidale.

            Io non insulro, mi limito a descrivere ciò che siete. Promotori di un’azienda già bloccata e sotto indagini per truffa, frode, schema puramidale, portata avanti da gente già condannata in Australia a risarcire le vittime di una frode precedente.

  5. Perché investi in una società che non è autorizzata ad operare in nessun Paese del mondo, e la promuovi a vittime italiane, di cui prima o poi le autorità verranno a chiederti conto e ragione. Come successo in passato per schemi piramidali simili.

    Rispondi
  6. Bla bla bla. Sempre le solite frasi fatte per giustificare la promozione di un Ponzi. E’ incresibile come vi facciano con lo stampino. “Il Governo è cattivo, mi sfrutta, allora io truffo”.

    Grande, continua così.

    Rispondi
  7. Hai scritto l’articolo del secolo, bravo. Ma almeno sai di cosa parli? Per le ricerche hai usato Google o Yahoo? Ma smettila va!

    Rispondi
    • Come scritto nell’articolo, che evidentemente non hai letto, in Australia è stata ritirata la licenza alle aziende di Xu. E la SEC non regolamenta niente, al limite sanziona, visto che è un’organiosmo di controllo e non di regolamentazione.

      Il documento che hai linkato cosa dovrebbe dimostrare? Che esiste l’azienda? Ne esistono centinaia a nome di Xu, come scritto nell’articolo.

      Rispondi
      • Se entri nell’asic a nessuna azienda a nome di Xu è stata ritirata la licenza, io ho documenti che attestano la collaborazione tra le aziende citate nel blog soprastante e il membri del governo australiano motlo semplicemente reperibili, non riesco proprio a capire come facciate a credere alle cazzate scritte in questo sito, sono fonte trovate in una pagine Twitter che sponsorizza una altro progetto e che sputa merda su hyper semplicemente per fare show, senza neanche aver informazioni utili a riguardo, Antonio Russo ti consiglierei di informarti meglio perché difendi teorie infondate nate da una pagina Twitter inglese del tutto inaffidabile

        Rispondi
      • Salve Antonio e complimenti per aprire gli occhi ai polli che credono alle favole.

        Vorrei fare un solo appunto in quanto vivo in Australia da parecchi anni e conosco bene il sistema pubblico australiano.

        HyperFund non ha mai avuto nessuna licenza Finanziaria.

        Evidentemente pochi sanno che in Australia il Regolatore Finanziario (ASIC) si occupa anche delle registrazioni di tutti i business, anche io ne ho uno un po’come la Camera di commercio Italiana, ma questo non vuol dire che ogni business registrato (la registrazione è obbligatoria) abbia una licenza Finanziaria che è in registro totalmente diverso ed in cui HyperFund non è mai comparsa.

        Quindi ogni volta che qualcuno dice che HyperFund è autorizzata da ASIC non è vero, ha semplicemente registrato un business e per farlo basta pagare una piccola tassa annuale, nulla a che fare con tutti i requisiti stringenti per ottenere una licenza Finanziaria australiana.

        Dopo aver pagato la tassa, ASIC emette un certificato di registrazione, non la licenza Finanziaria.

        Spero sia chiara la differenza perché tutti finora sbagliano a dire questa cosa molto importante.

        Rispondi
    • Il link che tu hai non è riguardante hyperverse ma un’azienda americana in cui è entrato a far parte ryan xu.

      Rispondi
  8. Grazie mille per le informazioni date. Proprio in questi giorni mi hanno parlato di questo nuovo “modo” di fare soldi, cercando di farmi registrare e investire. Ovviamente dopo qualche ora di ricerca vengono confermati tutti i miei dubbi a riguardo. L’unica cosa che non mi è chiaro da questo articolo che ha scritto, è il fatto ( l’ho visto con i miei occhi ) che esistono carte di credito con nome, cognome e circuiti visa/Mastercard integrati.Queste persone facevano leva proprio su questo, dicendo che non può essere una truffa se addirittura questo nuovo mondo si avvale di circuiti così importanti.

    Rispondi
  9. Mi sa che non hai capito un bel niente. Mio parere personale che come vedo è di molti.
    Su questa piattaforma acquisti un pacchetto che ti viene triplicato e restituito tramite Airdrops ogni giorno. Ovviamente non puoi aspettarti che in pochi giorni ricevi tutto. Gli airdrops li riesci a convertire al 100% in MOF ( una moneta che in 6 mesi è aumentata del 500% ) mm a tu dei mof non ne parli, ovvio smonterebbe tutta la tua storiella. I mof sono in diverse Exchange tra cui Hoo.com (Exchange di Hypertech group che fattura miliardi di transazione al giorno) ma tu di Hoo non ne parli stesso motivo dei mof? I mof li converti in usdt e li porti dove vuoi, anche su binance. Il tuo acquisto triplicato ti viene totalmente ridato indietro dopo 18 mesi e 2 settimane. Ma credo che visto che ricevi il triplo non puoi aspettarti che il tutto avvenga in 32 giorni. Ma a te questo interessa poco, perché comunque hai fatto le tue visualizzazioni con delle ricerche da quattro soldi. Se solo capissi che dal momento che ricevi una moneta che è in continua ascesa, già questo per Hypertech è un grande guadagno,tu metti uno loro ti danno 3 nel tempo, ti paganocon una moneta che vale 0,75 ma a loro è costata 0,08, tu guadagni loro guadagnano molto di più, ecco perché il sistema funziona e va molto bene da oltre 2 anni.

    Rispondi
    • Bla bla bla per giustificare la promozione di una truffa. Complimenti. Saranno soddisfatti di te i tuoi genitori.

      D’altronde il mondo è pieno di gente che non vede l’ira di regalare il suo denaro ad un gonzo.

      Rispondi
      • mi pare che tu non abbia ben presente i volumi di liquidità che solo la gestione di una crypto genera.Una shitcoin nata dal nulla qualche mese fa capitalizzava più di mezza borsa italiana quindi non mi stupisco di come il sistema si possa tenere in piedi,certo non penso durerà decenni ma fossero anche un paio d’anni di introiti gratuiti sono contento ugualmente.NON serve portare dentro persone per guadagnare,io non l’ho fatto e di certo non lo farò,ognuno faccia le sue valutazioni e le sue ricerche senza basarsi su articoli copia/incolla o su passate esperienze altrui.Se sentite qualcuno truffato da Hyperfund è un bugiardo perchè vi assicuro che fino ad oggi sta pagando tutti,ciò non toglie che possa smettere di farlo domani o tra cinque anni.

        Rispondi
        • Stai difendendo una truffa da cui guadagni. In automatico, tutto ciò che puoi scrivere è discutibile, a tuo interesse, e basato sull’opinione di un Promotore di una truffa. Grazie comunque per averci dimostrato che razza di esseri privi di morale siano coloro che investono in simili schemi piramidali.

          Rispondi
        • Per giunta, se avessi un minimo di conoscenze su ciò che vorresti difendere, sapresti che i capitali mossi sulle cripto di HyperFund sono talmente ininfluenti da non poter minimamente giustificare i guadagni che andate sbandierando.

          Non solo siete gonzi, ma anche ignoranti e in malafede.

          Rispondi
          • I capitali fatti da HyperfFund sono vendite di un servizio, che vengono giustificati dal momento che loro hanno aziende che si occupano dello sviluppo di competenze informatiche e tecnologiche con pagamenti legalmente esercitabili in Crypto

      • Caro Antonio, oltre ad essere una persona abbastanza matura, visti i miei 45, personalmente del parere dei miei genitori ti frega ben poco, Palermo è piccola, quando vuoi ci si becca per parlarne di presenza invece di farlo su di un blog da 4 soldi, magari riesci a capire meglio il progetto

        Rispondi
      • Ma che cazzo di riposte dai??? E tu avresti la qualifica per scrivere on line????
        Tanto pubblichi solo i commenti che ti piacciono. 🤢🤢🤮🤮

        Rispondi
  10. Chi ha scritto questo articolo, sicuramente non ha nemmeno studiato HyperFund! È stato scritto con delle semplici convinzioni personali. Le domande e risposte poi sono tutte sbagliate! Prima di scrivere….. almeno perderteli due minuti per approfondire il discorso. Buona serata

    Rispondi
  11. Antonio Russo hyperfund mi paga senza fare sforzo perché non dovrei credere a questo progetto che spendo e mi faccio passare gli sfizi che voglio?mi sono comprato una moto con i soldi di hyperfund sono soldi veri non finti se no la moto non l’avrei presa …cmq rimani con le tue convinzioni intanto noi andiamo avanti..il mio prossimo obbiettivo la macchina nuova e tu sto ceppo

    Rispondi
  12. Sembra che ti rode che noi prendiamo soldi e ti innervosisci a dire che è una truffa ..fin ora tutti sono soddisfatti compreso me che non ho portato nessuno all’interno e guadagno lo stesso pensa che con 1000 dollari messi in precedenza ne ho prelevati già 5000 dov’è la truffa?schema piramidale?io lo sto facendo solo solo perché sono egoista e non voglio dirlo a nessuno..vengo pagato uguale non pensi che sto meglio ora di prima?una domanda ma per parlare male di questo progetto ti hanno pagato?no perché mi viene da pensare che fai parte di qualche finanziaria che hai paura che non troverai più clienti in futuro.

    Rispondi
    • Il fatto che tu venga pagato mi fa piacere, ma è così che funzionano gli schemi piramidali. Chi entra per primo viene pagato, per fare in modo che il suo passaparola incentivi altri ad entrare. Inoltre, farti guadagnare così facilmente, stimolerà il grilletto della tua avidità ad investire sempre di più, convinto che guadagnerai sempre di più, finché alla fine non avrai investito più di quello che hai guadagnato finora… E a quel punto smetteranno di pagare, come accaduto per tre volte in passato, facendoti perdere tutto.

      E le tue allusioni sul mio essere pagato da altri non fanno che confermare non solo che sei un gonzo, ma anche in malafede.

      Rispondi
      • Ma chi entra per primo cosa???? Babbeo che ci sono 2 milioni di utenti su hyperfund e io sono il 2.000.001 che prelevo con regolarità!! E non ho nessun affiliato.La terza media ce l’ hai?

        Rispondi
  13. Vedi che non hai capito nulla.. i miei 1000 si sono subito triplicati e continuano a crescere dopo i mille non ho messo più nulla e non metterò più nulla perché non ha senso i soldi crescono senza integrare..e tanto meno farò pubblicità perché ti ripeto degli altri poco me ne importa ognuno pensa per se

    Rispondi
    • L’importante è che ci credi tu. “Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino” è stato scritto oltre 120 anni fa, eppure c’è chi crede ancora alla favola dell’Albero degli Zecchini.

      Rispondi
  14. Guarda che l’unico idiota sei tu, che sei solo a dire che è una truffa ..solita pubblicità che fai sui social per aiutare le finanziarie

    Rispondi
  15. Salve, ho letto tutta la recensione negativa, e sinceramente non capisco perchè ci sia bisogno di scrivere così tante cose a caso, di dubbia verità.
    Parto dalla fine….dalle domande e risposte:

    1 – HyperFund è uno schema piramidale?
    Sì, lo è, perchè guadagni solo se recluti altra gente che investe.
    FALSO, non funziona così, non hai bisogno di reclutare per guadagnare.

    2 – HyperFund è un buon investimento?
    No, perchè se non recluti altre vittime, non guadagni nulla dal tuo “investimento”. Guadagni solo se recluti. Se non recluti, i tuoi soldi verranno spesi dall’azienda per pagare i eclutatori.
    FALSO, perchè come detto prima, non è necessario reclutare per guadagnare.

    Poi l’apoteosi della cazzata è sul finale, con i “punti fragola”….ahahahahahah! I punti fragola non puoi convertirli in altra moneta, mentre gli HU o i MOF puoi convertirli.

    Bravo perchè ti sei impegnato molto nel mettere su una pagina per cercare di smontare il tutto.

    Rispondi
  16. Antonio mi sa che sei confuso con te stesso apri gli occhi e cerca di guardare a 360°discorsi del genere non li fa nemmeno mio figlio di 5 anni..tu pensi che il futuro rimarrà sempre passato vai a leggere la Svizzera cosa ha fatto ultimamente ma io ne ero a conoscenza già da un bel po’ purtroppo gente come te aveva ignorato che potesse accadere un po’ di tempo fa la soddisfazione è proprio questa che poi si rendono conto che ciò che dicevi si è realizzato io di casi e di truffe ne ho viste ma non puoi paragonare hyperfund a una truffa io imprenditore ho indagato e ha tutto in regola la questione che ciò funzioni molto a lungo ma molto…ora se sei intelligente e è noi ignoranti prima di parlare informati bene non su google come hai fatto tu.buona ignoranza per il tuo futuro

    Rispondi
    • Peccato che non gestiate bitcoin in nessuna fase. Soliti mezzucci da truffatori. Usare la legittimità dei Bitcoin per giustificare tre shitcoin, di cui una già crollata a zero.

      Rispondi
  17. Sarei anche interessato a investire su questo progetto ma l’unica cosa che non riesco a capire e come venga generato il mio x3 dal mio investimento

    Ora non voglio dare ragione a nessuno ma chiedo a chi ha scritto l’articolo e chi sostiene il progetto Hyperfund di darmi delle risposte basate su i fatti non bla bla
    Grazie mille

    Rispondi
    • Come in ogni schema piramidale, chi entra per primo viene pagato con i soldi di chi entra dopo di lui.

      Che sia lui personalmente a reclutarli, o meno, i soldi degli ultimi pagano gli investimenti dei precedenti.

      Che l’azienda non abbia entrate diverse dagli investimenti delle vittime, è confermato dagli scarsissimi “movimenti” delle tre cripto. Su cui nessuno , a parte le vittime, sta investendo. Una addirittura, la principale, è proprio defunta.

      https://coinmarketcap.com/currencies/hypercash/

      Rispondi
      • Scusa ma ti pare defunta ? Oppure sta semplicemente seguendo l’andamento del mercato ? sta in ritracciamento …. come le altre coin.. .Ti devo spiegare come funziona ? Sai nel mondo crypto cosa significa dominance ? Se lo sai capiresti che in questo momento BTC ha la dominance quasi a palla…..
        Del MOF invece che mi dici ? non penso venga comprato solo dagli utenti di HyperFound visto che loro tedenzialmente lo vendono per incassare…. che dici Picio

        Rispondi
        • Solite minchiate da promoter invasato. Tu il ritracciamento ce l’hai nel cervello, a causa dei pochi neuroni che muoiono di solitudine. Continua a crederci.

          Intanto Hyperfund è indagata per Frode in Germania, Regno Unito, Nepal, India. Oh, ma saranno tutti pici tranne te che credi ancora a chi ti promette di regalarti soldi… Ma prima devi dargli i tuoi.

          Tu sei talmente preparato da dover investire in una frode, per guadagnare dalle cripto.

          Rispondi
        • Classico sapientone appena entrato nel mondo cripto. Conosce 2 termini e pensa di essere un grande investitore. Quanta gente truffi? Scommetto pure amici e famigliari.
          Non date retta a somari del genere, uno che si intende di cripto non consiglierebbe a nessuno hyperfund, tranne se non è un truffatore come questo qui.

          Rispondi
  18. Partiamo dal fatto che hyperfund non paga se fai entrare altra gente ma ti paga anche se lo fai in solitaria quindi smentisco ciò che Antonio russo dice nelle prime righe.lo confermo dato che ci sono dentro da diversi mesi senza inserire alcune persone oltre a me stesso.Che ti pagano dalle persone che fai entrare e sbagliato in quanto hyperfund paga anche in solitaria io lo posso dire perché lo sto facendo personalmente mentre Antonio Russo no.i pagamenti che la persona che ne fa parte viene retribuita perché essendo hyperfund affiliata a siti excenge tutte le operazioni negli stessi necessitano di operazioni quali cambio di criptovalute e trasferimenti da un sito di excenge ad un altro e questo comporta costi di commissione per ogni singola operazione è un modo che hyperfund attribuisce ai suoi partner e altri…pensa quanti trasferimenti e cambi ci sono in un giorno a livello internazionale..andiamo avanti le persone che entrano tramite invito non ti danno la possibilità di guadagnare in più ma accelerano lo sblocco del tuo capitale investito.

    Rispondi
    • Peccato che le uniche operazioni generate da HyperFund siano quelle imposte da HyperFund alle sue stesse vittime, per convertire le varie coin da investire in HyperFund stessa.

      Siete talmente gonzi da non rendervi conto nemmeno del gioco dell’oca in cui vi hanno invischiato per farvi credere che sotto vi sia una reale azienda.

      Comunque, se ci mostri le prove di quanto sostieni, ok. Fino ad allora, restano chiacchiere, per giunta le stesse che ti sono state comunicate quando ti hanno convinto ad investire, e che ripeti a pappagallo senza nemmeno comprenderle.
      a
      Se avessi una minima conoscenza dell’ammontare di quelle commissioni, sapresti che non basterebbero a tenere in piedi HyperFund, figuriamoci a pagare gli “affiliati”, senza che nemmeno debbano fare operazioni.

      Insomma, siete talmente accecati dai soldi facili da non sforzarvi neppure di capire la presa per i fondelli.

      Rispondi
  19. Dimenticavo il 3x viene generato in quanto l’azienda offre al momento questa opportunità una volta entrato già vedrai la tua membership che hai acquistato triplicarsi all’istante ..tu mi dirai quanto durerà il 3x?se tu hai comprato la membership che al momento è 3x sarà sempre 3x anche se un giorno l’azienda cambia l’offerta…magari diventa x2

    Rispondi
      • Da questa domanda si vede proprio che non ci hai capito niente! Ma proprio niente! E sinceramente non meriti neanche spiegazioni, sei troppo ignorante!

        Rispondi
        • In questo momento l’azienda è sotto indagini per frode finanziaria nei seguenti Paesi:

          Regno Unito,
          Germania,
          India,
          Nuova Zelanda,
          Nepal,
          Bermuda,
          Baliato di Guernsey.
          Negli stessi Paesi, è stata dichiarata illegale per mancanza delle licenze necessarie e/o per schema piramidale.

          In India, sono scattati i primi arresti.

          In Australia, l’azienda è stata dichiarata fallita dalla Corte Suprema, per debiti.

          Rispondi
  20. Hyperfund a parte parliamo di Antonio Russo ! Non riesce a confrontarsi in maniera professionale! Non conosce l’analisi fondamentale basata sui numeri ! Vuole fare il …..boh non lo so è troppo impreparato ! Scrive risposte elementari basate su delle ricerche in rete !! Ragazzi leggete bene le sue risposte … è impreparato !!! Sempre che sia veramente Antonio Russo !!! Probabilmente si nasconde dietro a un nome comune !!!

    Rispondi
  21. Purtroppo sei l’unico che in questo non può aprire bocca Antonio russo da come sostieni la tua tesi le tue opposizioni nei confronti di chi è dentro ..non da giorni o da mesi ma da anni..il 3x anche se vai all’esselunga paghi 2 e prendi 3 allora l’esselunga è una truffa..cmq fatto sta che il mio tenore di vita è cambiato chi meglio di me può saperlo..tu di sicuro no visto che non hai provato e rimarrai sempre capra visto commenti precedenti che hai fatto senza dimostrare nulla..non capisco poi che con tutte le recensioni positive la gente si attiene a quello che dice una persona in negativo..mha

    Rispondi
    • Quindi vieni sul mio blog a dirmi che sono l’unico che non può aprire bocca. E sei Promotore di un Ponzi. Chissà chi dei due ha maggior interesse a zittire l’altro.

      All’Esselunga non ti chiedono di anticipare migliaia di euro che ti restituiranno poco alla volta dopo 200 giorni. Soliti paragoni tipici degli schemi piramidali.

      Rispondi
      • Antonio, ti stai battendo troppo nei commenti contro persone che sono delle semplici nullità.

        Complimenti per il tuo lavoro di ricerca si vede che sei una persona intelligente rispetto a questi idioti che senza mai aprire un libro in vita loro credono di saperne di più di una persona che invece riesce a fare una ricerca talmente accurata.

        Non perdere tempo con questa gente che non ne vale la pena, piuttosto apporfondisci e aggiorna sempre questo caso cosicchè possano accorgersi delle cagate che dicono.

        Rispondi
  22. Tu contro tutti! ma soprattutto non mi è chiara questa aggressività…ma non è che Xu si è tromb..o tua moglie? Beh…allora potrei capire🤔

    Rispondi
    • “Tutti ci guadagnano” quando fanno i leoni da tastiera su internet. Poi vai a vedere i numeri, e chi guadagna veramente è tipo lo 0,05%.

      Su Lyconet tutti vantavano guadagni milionari. L’AGCM ha scoperto che chi ha davvero guadagnato erano 31 persone su 67.000

      Quindi quelli che vedi commentare infervorati su questo blog, sono i truffatori in cima alla piramide, che guadagnano dal reclutamento, e i tanti mistificatori “vorrei ma non posso” che SPERANO di guadagnare come quelli seduti in cima.

      guadagni

      Rispondi
  23. Premetto che sono considerazioni basate sulle evidenze e i dati trovati durante le mie ricerche su questa “opportunità”.

    Quindi non devi prendere tutto per oro colato, ma solo come linee guida per analizzare al meglio questa opportunità.
    DALLA SUA STANZETTA MALEODORANTE HA FATTO LE SUE RICERCHE . COMPLIMENTI AHhahahhahahhahahahahaahhshhshs

    Rispondi
  24. “Non c’è nessuna blockchain, nessuna promozione della tecnologia blockchain in gioco. Solo raccolta di risparmi a danno delle vittime.”
    Infatti quando mandiamo fuori le monete non sfruttiamo né la blockchain di Tron ( trc20) né tantomeno quella di Ethereum (erc20) . A cazzarooooooooo

    Rispondi
  25. Salve
    sembra a tutti gli effetti uno schema piramidale, anche se ho un dubbio perchè sembra che la hyperfund recuperi le crypto che “elargisce” con un giochetto facile (si può informare sui siti specializzati su domanda ed offerta delle crypto) , è semplice speculazione ma sembra ci siano evidenti ritorni alla blockchain e non dovuti all’eventuale ponzi. Detto cio’ non farei investimenti perchè non amo rischiare. cordiali saluti.

    Rispondi
  26. L’autore di questo articolo è un ciarlatano invidioso, capace di esporre delle fandonie in malafede più di quanto possano essere i fondatori di Hyper. In cerca soltanto di visibilità dettata da frustrazione. Il solo fatto di sostenere che Hyper è un sistema ponzi dimostra di non aver capito niente, da qui la grande malafede, soprattutto quando si sostiene che il sistema funziona fintanto che si fanno proseliti. Studiasse bene il blogger, prima di parlare, il piano marketing. La remunerazione non viene da denaro investito da altri ma soltanto convertendo in MOF (token quotato in ben 4 Exchanges) gli HU ($ virtuali) ottenuti dalla piattaforma Hyper in premio. Quindi si deve dedurre che è il mercato a pagare!!! Come avviene per tutte le altre crypto che sono alla data di oggi più di 10.000 su centinaia di Exchanges. Devo dedurre, secondo questo blogger, che tutte le crypto sono truffe? Io dico NO! ma rischiose ai fini di investimento SI! Non ultimo, nessuno sostiene che HyperFound è un piattaforma di investimento ma si può sostenere che è un ecosistema che ti premia partecipando al suo sviluppo. E il premio consiste nel convertire in crypto 1 x 3 il denaro versato per la membership entro 20 mesi, pari al 0,5% al giorno, cioè 15% al mese compresa la propria membership
    Poi paragonare questo progetto ad ONECOIN è tutto dire…..da qui identifico la malafede di questo blogger che cerca visibilità a danno di altri.
    Caro blogger cerca di scrivere cose più interessanti ed utili per renderti visibile. Impara anche non insultare coloro che perdono tempo a leggerti come ho fatto io che non avendo niente da fare mi son dilettato a leggere le tue ca….
    E ti invito a studiare il mondo delle Crypto…….

    Rispondi
    • Invidioso di cosa? Se volessi, potrei investire come hai fatto tu. Mica è un’opportunità riservata a pochi eletti.

      Tanto fiato sprecato per difendere una truffa, fa di te un truffatore, non di me un ciarlatano.

      Gonzo.

      Rispondi
      • Il fatto che tu non abbia investito e quindi provato con mano il meccanismo, denota la tua più completa ignoranza in materia. Ti basi su ricerche online e la tua arroganza e saccenza arriva a limiti ridicoli. Ti credi il guru dell’antitruffa ma non sei credibile. Un po’ come dire …. com’è questo piatto di lasagne?
        Fa cagare……ma l’hai assaggiato?? No ma da lontano si vede che fa cagare!!
        Ora risponderai : ” NON HO BISOGNO DI PROVARE SONO UN ESPERTO DI TRUFFE DAL 1980 SO DI COSA PARLO. Addio boomer

        Rispondi
  27. Antonio, grazie. Secondo me è un articolo ben fatto, di una persona che ha fatto le sue ricerche e sa di cosa parla. Il passato delle persone è quello che è. Solo una domanda se posso comunque, solo per chiarezza. Tu hai detto che guadagni solo reclutando, però dicono tutti che si guadagna anche senza reclutare e mi pare di aver sentito che reclutare riduce il tempo con cui riprenderai il triplo del capitale. Il motivo per cui la gente dubita dell’articolo e questo secondo me, così dicendo sembra che tu stia dicendo una cosa che non corrisponde a chi riprende soldi anche senza aver reclutato, non credi? Comunque sia, grazie per l’articolo. Oggi mi hanno parlato di questa cosa, e già vedendo le credenziali delle persone ho avuto un po’ di sospetti. Poi magari va tutto bene, però bisogna stare sempre con gli occhi aperti.

    Rispondi
    • Tu sei convinto che chi guadagna “non dal reclutamento” avrebbe bisogno di venire su questo blog a difendere il suo investimento? O si limiterebbe ad ignorarmi?

      Quelli che vwngono ad infamarmi sono persone che hanno provato a reclutare, e si son sentiti dire “no” perchè gli han mostrato questo blog.

      Non credere a chi ti dice che guadagna semplicemente tenendo i soldi lì.

      Faccio divulgazione contro le truffe da 8 anni, e ti posso dare una certezza: i truffatori… mentono. 😉

      Rispondi
  28. Io mi permetto di dire la mia…
    Oggi come oggi ce ne sono di cazzate simili in giro. Però dopo innumerevoli ricerche e di gente che conosco DAVVERO che lo fa posso dire con assoluta certezza che AD OGGI FUNZIONA. Misi 440€ circa (in dollari 600) tempo indietro e da due settimane (che ho iniziato a prelevare) a sta parte ho già prelevato 210€… Ora che un domani possa scammare è possibile! (Per quanto creda e speri che questo non avvenga MAI) però dico a tutti… che siano 250/430 o 850€ vi cambiano la vita? V’impicchereste se perdeste 850€? E se invece continuasse a funzionare come già funziona?! Quanto potreste rosicare?!
    A parer mio preferisco dire:
    “Mi piaceva, ci ho creduto, peccato è andata male”
    Piuttosto che “ma parca….”
    Detto questo valutate voi….

    Rispondi
    • Se in una prima fase non funzionasse, non riuscirebbero ad attirare le future vittime. Funzione perchè è così che funzionano gli schemi piramidali. Io preferisco dire “dalle truffe sto lontano”.

      Anche spacciare droga funziona più che fare l’operaio.

      Rispondi
  29. Cerca di comprendere che anche l’Inps è un sistema piramidale visto che ho 78 anni e di cose ne ho viste mi pagano perché gli altri lavorano ti fidi della pensione?io no ma fin ora sono 20 anni che sono in pensione e questo sistema ancora funziona.lavora lavora che mi devono pagare antonio.

    Rispondi
  30. Io invece devo ringraziare questo signore che ha scritto l’articolo. Ora mi stanno contattando persone perché vogliono spiegazioni,ed è un piacere smontare ogni sua accusa,con i fatti! Sono soddisfazioni!!

    Rispondi
    • Ottimo, in pratica sono maiali che chiedono al macellaio se li sta portando a fare una passeggiata. Devono essere proprio cime. Fanno bene a perdere tutti i loro soldi con feccia come te. Sono soldi che non meritano. Tanto prima o poi, pagherai tutto anche tu. Il karma non perdona.

      Rispondi
  31. Questi paragoni sono tipici di chi promuove una truffa. Complimenti, dimostri di essere stato indottrinato a dovere. In questo articolo si parla di HyperFund, non di INPS.

    Secondo il tuo ragionamento, visto che lo Stato truffa, dobbiamo truffare tutti? Fossi tuo padre, mi vergognerei e mi sentirei un fallito ad aver cresciuto un figlio come te.

    Rispondi
  32. Caro Antonio,

    Complimenti per l’articolo.
    Ho provato a spiegare gli stessi concetti ad amici che hanno deciso di dare soldi al “marziano” (e volutamente non uso il verbo “investire”), ma non c’è stato verso di fargli capire che i loro possibili guadagni dipendono dalle nuove reclute – che siano le “loro” reclute o quelle di altri aderenti allo schema.
    Ma, del resto, simili ponzate (e qui il termine è stato scelto con oculatezza) esistono proprio per via della dabbenaggine di genî che si svegliano al mattino e scoprono di essere i uòlf of uòl strìt de noantri.
    A breve pubblicherà un articolo in cui riferirà del crollo di HyperScam, e anche in quell’occasione sarà insultato dai cornuti&mazziati che incolperanno il NWO (se non lei direttamente) per aver messo i bastoni tra le ruote del marziano, e attenderanno spasmodicamente il varo di un altro ponzi cui aderiranno famelici.
    Il sonno della ragione genera mostri, l’ignoranza genera allocchi.

    Ossequi, e grazie ancora.
    Marco

    Rispondi
  33. Piccolo uomo hai avuto visibilità su YouTube con il tuo pezzo. Ora che sei stato smerdato puoi ritornare nelle fogne. Ma tanto le palle di pubblicare il commento non ce l’hai!! Vergogna

    Rispondi
    • Strano che nel video abbia evitato accuratamente di parlare di:

      – Media Chain
      – licenza ritirata in Australia
      – crollo di HyperCapital
      – valore prossimo allo zero di HyperCash.

      Ma tutto ok.

      L’importante è che per confutare quanto scritto, utilizzi solo fonti interne alle aziende coinvolte nella truffa.

      Bravo anche a fare delle supercazzole su certi punti, come hanno notato anche i suoi commentatori, senza di fatto poter smentire quanto da me scritto.

      D’altronde si sa, le aziende che truffano, non mentono mai sui loro siti.

      Magari rivelaglielo tu questo segreto: i truffatori… MENTONO. Anche sui siti istituzionali.

      Rispondi
  34. Articolo senza basi solide, notizie senza fonti ufficiali, e quelle che lo sono rimandano a siti scam, inoltre prende come buone le fonti dà reddit…la community top per le teorie senza fondamenti. Meno male che nel 2000 non stavi a scrivere, altrimenti sparavi minchiate anche su Amazon che puzzava di Ponzi visto che elargiva soldi alla community. Comunque ti do un bel 6 per l’articolo, hai avuto un seguito.

    Rispondi
  35. Caro Antonio,
    premesso che sto utilizzando il tuo form dove catturi la mia mail senza nessun disclaimer inerente alla privacy e potresti incappare in seri danni legali (ti ho avvisato, poi ringraziami nel caso aggiorni i sito e tranquillo non mi spingo oltre), ti voglio rispondere velocemente senza offenderti perchè mi abbasserei al tuo povero livello.

    Hai cavalcato l’onda mediatica su un argomento che sta tirando forte al momento, bravo ti prendi un applausino.

    Ma poi scendo e mi fermo alla sezione domande e risposte.

    Ecco, qui capisco che non hai la minima idea di come funziona, perchè se fosse cosi, non avresti scritto l’errore più grande:

    “guadagni solo se metti gente”.

    Purtroppo per te, lo schema adottato da HyperFund, si limita a velocizzare i tuoi guadagni nel tempo e non ha farti guadagnare di più se porti gente, questo indica la totale assenza di un sistema ponzi o piramidale (se realmente sai come funzionano).

    Detto questo, tutto il resto è noia totale, non riporti alcuna fonte autorevole e la maggior parte dei riferimenti sono “adcazzum” per essere buono.

    Al tuo posto, dopo la gran figuraccia ed il rischio legale per la privacy, cancellerei il post e mi ritirerei in tana.

    P.S. sti due truffatori devono veramente essere dei geni del male, truffano il mondo con 6 milioni e li ridanno indietro. Numeri uno.

    Hahahahahha o my god…..che risate che mi son fatto a leggere gli insulti.

    Hasta luego.

    Rispondi
    • Ciao Luca, il blog è svizzero e Il GDPR non è direttamente applicabile alle entità svizzere.

      A meno che io non decida di usare la tua e-mail a fini commerciali, il GDPR Europeo non è applicabile.

      Peccato, su questa hai toppato.

      Dove ho scritto “guadagni solo se metti gente”.?

      Ho scritto: “guadagni solo se viene reclutata altra gente”.

      Non ho scritto che devi essere tu per forza a reclutarli. Finché lo fanno gli altri, guadagni anche tu.

      Almeno impara a leggere, prima di farti le risate. E comunque sono contento di averti fatto fare una risata. Il riso fa buon sangue, e questa allegria servirà a tirarti su quando il sistema crollerà, come crollano tutti i Ponzi, prima o poi.

      Rispondi
  36. Antonio Russo ha fregato tutti ! Con le sue provocazioni e mancanza di rispetto è arrivato al suo obiettivo!!!! Quello di mettersi in mostra ed ottenere numeri!! È di una pochezza infinita dal punto di vista economico finanziario eppure ha giocato bene le sue carte ! Siate sicuri di voi stessi e del vostro talento ! Studiate, informatevi e prendete le decisioni in base al vostro intuito ! Non continuate con questo teatrino !! Fate solo il suo gioco !!!

    Rispondi
  37. Wow hai scatenato l’ira degli hyperboys, finalmente un articolo al pepe che fa notizia. Comunque una tiratina di orecchie, non sei migliore di chi ci crede ciecamente, non hai neanche te il beneficio del dubbio. Ai posteri l’ardua sentenza…

    Rispondi
  38. Buongiorno Antonio,
    mi è stato proposto di aderire a questo progetto, e per curiosità ho cominciato le mie ricerche personali, fino ad imbattermi nel tuo articolo.

    E’ incredibile vedere come ti hanno e ti stanno bombardando di commenti negativi…questo fa capire il seguito enorme che questo tipo di truffe a schema Ponzi ha oggigiorno (non mi vergogno a dire che ci sono caduto anch’io qualche tempo fa, rimettendoci per fortuna solo un paio di centinaia di euro).

    Dico solo grazie alle persone come te che investono tempo in ricerca e condivisione di informazioni utili, salvando le tasche di persone che nel migliore dei casi perdono qualcosa come me, ma nel peggiore rischiano di buttare risparmi messi da parte in anni e anni di lavoro…

    P.S. per inciso, io ero caduto nella truffa Teqra, dopo che anche nel mio caso c’era l’amico fidato, e l’amico dell’amico, e l’altro amico ancora e così via che “siamo già arrivati a guadagnare X mila euro, in poche settimane recuperi tutta la somma, poi è tutto guadagno, bla bla bla…”

    Saluti

    Rispondi
    • Grazie.

      Più li vedi diventare offensivi, più significa che c’è del marcio dietro.

      Se qualcuno ha argomenti e dati per smentire un articolo, confida nella forza della verità. Chi non ha argomenti, e sa di stare truffando, passa all’insulto.

      Peccato che faccio divulgazione da 8 anni, e sono abituato a questa sassaiola. Il bello è che chi mi insulta oggi, è lo stesso che anni fa mi offendeva per altri Ponzi poi crollati.

      Il lupo perde il pelo, ma non il vizio.

      Rispondi
  39. Mi avete convinto mi è bastata vedere la maggioranza a chi è già dentro a questa opportunità per poter decidere di entrare a farne parte sicuramente non mi impoverisco con 1000$ me lo posso permettere…vada come vada se va bene smentiro’ Antonio russo in futuro,al contrario li darò ragione commentando in entrambi i casi.

    Rispondi
  40. L’aggressività di certi utenti è motivata: senza nuovi adepti tutto il meccanismo crolla, è quindi nel loro interesse tessere le lodi di questa truffa per abbindolare altri polli.

    Il bersaglio di tutti questi alias (dietro i quali si celano sempre le stesse 2 persone) non è Antonio ma tutti quelli che potrebbero imbattersi in questo articolo.
    Antonio ha parlato di analfabetismo funzionale, e non posso che concordare: conosco personalmente alcune bravissime persone che stanno dando soldi a questi truffatori e che magnificano l’ecosistema Hyper – una scatola più vuota delle loro argomentazioni, e non c`è modo di far loro capire che in quelle scatole non c`è niente, nessuna attività economica, nessun investimento nessun servizio niente di niente.

    Se il meccanismo referral non fosse così importante, nessuno si scalderebbe tanto per difendere HyperScam: tutti questi gordongiéco si limiterebbero a fare spallucce e a godersi i danari magicamente guadagnati.
    Hyperfuffa, hypertruffa.

    Ossequi,
    Marco

    Rispondi
    • Guadagnano tutti senza reclutare…

      Ma hanno bisogno di fare shit-storm su chi prova a far notare che qualquadra non cosa, per evitare che le loro vittime abbiano dubbi.

      E ci passano proprio il tempo, sul web, a inviare messaggi a raffica. Alcuni di questi hanno scritto 20 commenti a raffica, pieni di insulti, e se li cancello, vanno da Carmine a piagnucolare che cancello i commenti

      Poi li vedi sui Social a scrivere “io guadagno da casa con HyperFund, contattami che ti spiego tutto”.

      Poi, se ci fai caso, nessuno di loro ti “offre spiegazioni” sulle truffe precedenti di Xu. La risposta è sempre: “Se fosse un truffatore, sarebbe in galera”. Certo. A parte che servono 2-3 di indagini per accusare qualcuno di truffa, e prima che scattino le manette, ma quale Paese si mette a perseguire uno che si sposta continuamente tra Cina e Australia, e apre la sede a Dubai, in modo da impedire sia a Cina che Australia di accedere ai documenti che dimostrano lo schema Ponzi?

      In Italia sono servite 6 anni di indagini per accusare Lyconet. Su OneCoin indagano da anni, ma per sti Gonzi Ryan Xy non è un truffatore perchè non è in galera. Nel frattempo le sue vittime precedenti cercano ancora di capire come recuperare il loro denaro.

      Questa non è gente scema. E’ gente in malafede.

      Rispondi
  41. Sei veramente triste. Vuoto che solamente buttando merda su qualcos’altro ti sentì qualcuno.
    Non vuoi nemmeno capire quello che i ragazzi ti scrivono perché nella tua testa hai ragione solo tu, o peggio ti sei reso conto delle stronzate enormi che hai scritto ma ormai l’hai combinata talmente grossa che non puoi più tornare indietro sennò perdi credibilità.
    Guarda come sei messo alla tua età e che limitazioni mentali hai, e te lo dice un ragazzo di 19 anni.
    Fatti un esame di coscienza, lo dico per il tuo bene.
    Detto ciò continua a scrivere boiate, nessuno ci può fermare, specialmente il tuo inutile articolo da incompetente quale sei.
    Buon proseguimento.

    Rispondi
  42. Ottimo report Antonio, posso confermare da investitore del settore crypto che questa crypto non ha una blockchain, il wallet sembra l’unica cosa funzionante ma basa l’exchange su CoinW quest’ultimo si che è un exchange, andando sugli exchange cinesi ci sono tantissimi progetti IPO che poi falliscono, si chiamano junk token. Li riconosci perché nel trading di solito si mantengono su valori di pochi centesimi o frazioni di centesimi di dollaro, in alcune giornate attirano investitori e salgono bruscamente per poi tornare a valori pressoché nulli. Il mercato crypto è in forte espansione e quindi può generare grandi guadagni, ma anche grandi perdite. Per chi vuole investire può andare sul sicuro mettendo in staking ma su exchange come binance, coinbase (recentemente quotato in borsa), poloniex e utilizzare progetti solidi come Bitcoin, Ethereum, Xrp ADA per citarne alcuni, ce ne sono tanti le quotazioni di questi infatti sono decisamente superiori perchè hanno alle spalle un progetto valido (blockchain, Portali DeFi, Piattaforme di sviluppo ) cose che in Hyperfund sincermente non vedo. Se qualcuno può smentire porti le prove.

    Rispondi
  43. Salve, mi sono sciroppato tutti i commenti sull’articolo che comunque, mi pare, ha una sua progressione temporale degli eventi rintracciabile anche sulle quotazioni storiche delle criptovalute indicate e rilevabili su CoinMarketCap.
    Detto ciò, io a chi mi ha offerto questa “opportunità” ho semplicemente commentato dicendo: “ma se non c’è rischio, se tu comunque guadagni sempre, se è un investimento sicuro, chi è che ti regala i soldi in questo modo?”. Inoltre, se tutti facessero così, per esasperare il concetto e vedere se tiene il discorso, avremmo sconfitto la miseria? E’ meglio di un reddito di cittadinanza?…..Ma poi, perchè quando vado a vedere dove posso tradare questa criptovaluta non riesco a trovare nessuna società regolarmente autorizzata che mi permetta di farlo? (puoi cercare su +plus 500, Etoro, Bitpanda, etc. etc. e non vi è traccia…) come è possibile se questo è un metodo sicuro e quindi appetibile per milioni di persone? Booh…strano…molto strano….ed allora pensi male…per forza non puoi che pensare male. Comunque, auguri a tutti e che, per quelli che ci guadagnano ancora, vi possa durare ancora a lungo…vorrà dire che ci sono nuovi personaggi che vi daranno i loro soldi. Ciao!

    Rispondi
    • A chiarimento dei tuoi dubbi posso dirti che la moneta HU che viene erogata agli iscritti, in base ai loro pacchetti acquistati, può essere inviata sull’exchange Hoo, dopo essere stata trsformata in mof, e quindi trasformata ulteriormente inuna qualsiasi criptomoneta accettata ad esempio su binance (usdt, btc ecc..). Poni una domanda sensata, e cioè se tutti lo facessere si sconfiggerebbe la miseria? La risposta è no. Se vendo scarpe, e il mercato è favorevole e mi fa guadagnare è possibile che altri seguano il mio esempio e guadagnino a loro volta, ma se tutti cominciassero a vendere scarpe il sistema andrebbe in stallo e poi crollerebbe. Sono leggi di mercato. Il 5% della popolazione mondiale detiene il 95% della richhezza, e in questo 5% la maggior parte dei ricchi sono di prìma generazione, cioè non lo sono per eredità ma perchè operano nei mercati più ricchi. Fino a una decina di anni fa era molto difficile entrare in un mercato molto profittevole se non si avevano grossi capitali, mentre oggi grazie alla blockchain e alla finanza decentralizzata si sono aperte tante opportunità e tantissime se ne apriranno. Quanto potrà durare non lo so, ma chi si alza prima la mattina di sicuro è in vantaggio su chi dorme. Detto questo è assolutamente legittimo posi delle domande su chi c’è dietro ogni opportunità offerta dal mercato, il quale proprio perchè attira tante persone nasconde tante insidie e rischi di truffe. Per quanto riguarda Hyperfund sarebbe opportuno approfondire, per chi ha dei dubbi, la reale consistenza del gruppo leggendo in numeri su internet con onestà intellettuale. Per me si tratta di un’operazione solida e trasparente. La società non ci dà soldi ma crediti che possiamo scambiare sul mercato. Vuol dire che l’ecosistema Hypertech regge. chi vuol provare ad uscire dalla corsa del topo e magari un domani far parte di quel famoso 5% non deve fare altro che informarsi e usare tutti gli strumenti disponibile per far crescere in maniera interessante il proprio capitale senza svenarsi e senza mettere il pericolo il proprio equilibrio finanziario. Purtroppo Antonio ha scritto una serie di cavolate mischiandole con cose vere. Non gliene dò una colpa ma la forma e il contenuto dell’articolo sono palesemente insufficienti e denotano un pizzico di arroganza. La verità in tasca non ce l’ho io e non ce l’ha lui. Discutendo senza offendere

      Rispondi
      • In questo momento l’azienda è sotto indagini per frode finanziaria nei seguenti Paesi:

        Regno Unito,
        Germania,
        India,
        Nuova Zelanda,
        Nepal,
        Baliato di Guernsey.

        Negli stessi Paesi, è stata dichiarata illegale per mancanza delle licenze necessarie e/o per schema piramidale.

        Rispondi
  44. Ciao Antonio, sono spreadbull, youtube ha rimosso il tuo commento tu prego di contattarmi o su ig o telegram, trovi tutti i link sotto i miei video

    Rispondi
  45. Ciao, grazie del tuo articolo! Volevo chiederti come mai la Consob non abbia ancora adottato provvedimenti nei confronti di questa società. Grazie

    Rispondi
  46. Ho capito! Allora come si può fermare, almeno in italia, questo schema ponzi che sta inglobando davvero tanta gente?

    Rispondi
  47. Ciao Antonio, avevo sentito parlare “bene” di Hyperfund su alcuni gruppi Telegram. Ho però deciso di cercare prima in giro informazioni ed ho trovato fortunatamente una trattazione chiara e comprensibile. Certo, è normale scontrarsi con chi non la pensa come te , magari con chi ci sta attualmente guadagnando e, magari, ha pure una rete sotto di lui che lo ha portato in breve tempo a recuperare i soldi spesi per entrare nella membership… Ma il fatto è , e Salvatore lo ha chiarito benissimo, che fino a che ci saranno nuovi iscritti ai quali far pagare l’acquisto di fantomatici pacchetti tutto andrà bene per poi collassare miseramente…
    Grazie Antonio per il tuo articolo e per la divulgazione che fai. Continua così!

    Rispondi
  48. Buongiorno a tutti, premetto che sono uno dei tanti utenti Hyperfound finora contento dell’azienda, con i miei soldi del tutto recuperati e anche oltre ma consapevole che questa sarà una delle tante società che quando ci sarà un calo di entrate di fondi ( da nuovi utenti ) tutto finirà come capita spesso!!
    Detto questo ho visto le motivazioni di Antonio e le rispetto ma una domanda la voglio fare a tutti i miei colleghi di Hyperfound e cioè : AD OTTOBRE A DUBAI, IN CONCOMITANZA DELL’APERTURA DELL’EXPO, CI SARANNO ALMENO 4 CONVENTION IMPORTANTI, PER QUANTO RIGUARDA BLOCKCHAIN E CRIPTO CON OSPITI E SOCIETA’ AL TOP DI QUESTI SETTORI, ED IMERITO A QUESTO VORREI CAPIRE A QUALE CONVETION HYPERTECK PARTECIPERA’ (𝐂𝐇𝐄 𝐍𝐎𝐍 𝐒𝐈𝐀 𝐋𝐀 𝐂𝐋𝐀𝐒𝐒𝐈𝐂𝐀 𝐅𝐄𝐒𝐓𝐀 𝐏𝐑𝐈𝐕𝐀𝐓𝐀 𝐒𝐏𝐀𝐂𝐂𝐈𝐀𝐓𝐀 𝐏𝐄𝐑 𝐂𝐎𝐍𝐕𝐄𝐍𝐓𝐈𝐎𝐍) VISTO CHE NON TROVO NESSUN RIFERIMENTO !! GRAZIE

    Rispondi
  49. Salve,
    obbiettivamente dove c’è guadagno facile significa che come minimo bisogna andarci con i piedi di piombo. Ora senza essere un genio della finanza investire su questo progetto che si basa assolutamente sul nulla è un grande azzardo che come dice Antonio sull’immediato può anche dare i suoi frutti ma a lungo andare essendo palesemente una truffa qualcuno si farà molto male. La cosa assurda è che chi ha investito si sente un genio della finanza che ha trovato la gallina dalle uva d’oro, purtroppo cosi come dice Antonio, fin quando ci sarà che mette soldi, i soldi girano e si riesce a guadagnare ma ad un certo punto basterà un non nulla affinché il castello di carte che si sta creando crolli e le persone si troveranno con nulla in mano. Non capisco come mai gli enti governativi, GDF o Polizia Postale, non intervengono tempestivamente per fermare questa assurdità e che un tipo losco come Xu ancora possa avere credito per truffare la brava gente.

    Rispondi
  50. Io trovo che questa ricerca sia ben fatta e ricca di documenti che provano ciò che sostieni, ovvero che è una truffa, è anche vero che chi guadagna con questi schemi Ponzi non ammetterà mai di aver messo a rischio il proprio capitale. Grazie a ciò che hai pubblicato e che ho approfondito non investo nulla. Grazie

    Rispondi
  51. Grazie Antonio,hai fatto un egregio lavoro. Mi é stato proposto in questi giorni hyperfund. Ho iniziato a documentarmi. La cosa ha iniziato a puzzarmi quando non riuscivo a capire da dove arrivassero i soldi che tutti guadagnano. Assenza di White paper, investimento a invito.Diciamo che dopo aver trovato il tuo articolo ho eliminato ogni dubbio. Preferisco investire con altri criteri. Poi se gli altri ci guadagnano, buon per loro. Io preferisco essere più difensivo e cauto.Rimango in attesa di futuri aggiornamenti .La storia di sti personaggi é da romanzo ah ah.
    ciao.

    Rispondi
  52. Che bello il giorno in cui aprirò e leggerò 404 page not found su hyperfund, Antonio so di cosa parli e sono pienamente d’accordo con te, fate soldi sui poveri polli che stanno entrando mentre voi siete dentro e ritirate i vostri soldi ahahah facendo finta di non capire che li state prendendo dai nuovi utenti, poi qualcuno ho letto che ha scritto che si può anche iscriversi senza invito, provate a fare un nuovo account senza inserire il referral di invito e vedrete che non è possibile farlo (Sarà ponzi? non no?) in qualsiasi caso sappiate che chi ha recuperato e sta facendo soldi con questo “progetto” non è perchè loro stanno investendo in qualcosa di solido e affidabile, io credo nei progetti veri, stabili e certificati per quanto il mondo crypto non sia ancora regolamentato. Ha ragione lui siete dei Gonzi ahahah

    Rispondi
  53. Ho letto tante di quelle insensatezze da far venire i brividi . E quanto tempo perso a fare disinformazione 😂😂

    Rispondi
  54. Ciao Antonio, grazie per questo articolo mi sono informato anche io e condivido tutto. Io sono nel bitcoin da molto tempo e ne ho visto di schemi ponzi per fortuna mai stato dentro a nessuno grazie alle mie ricerche. Un esempio che sicuramente ricorderai se lo hai vissuto è bitconnect.
    Un mio amico mi ha consigliato di entrare in questo “fantastico” investimento, allora decido di capirci di più, allora incontro un suo amico che me lo spiega meglio… Avevo capito che era una truffa dopo 5 minuti.
    So che moltissime persone, amici di amici, sono entrati. Molti hanno venduto l’attività o si sono licenziati per vivere di rendita con questo “fantastico” progetto.
    Sono stato pure pacato spiegando perché potesse essere una truffa, ancora non avevo fatto le mie ricerche, la cosa che mi fa più ridere e su youtube che ne parla bene e dire che paga in tempo ecc. Pure bitconnect pagava ecc ma guarda dov’é ora. Un saluto e dio salvi questi poveri ingenui.

    Rispondi
  55. Vorrei fare i complimenti per questo ottimo articolo.
    Finalmente qualcuno che si prende la briga di analizzare nel dettaglio il “sistema” e ne trae delle tesi che possono essere verificate.
    Hai contribuito sicuramente ad smascherare quei truffatori che contribuiscono al rallentamento della digitalizzazione in italia riducendo la fiducia dell’italiano medio su le risorse REALI che il web può offrire.
    Sono anche dispiaciuto di vedere come alcuni si ostinino di fronte all’evidenza a sostenere tesi totalmente opposte forse accecati dalla Negazione per aver essi stessi investito in questa truffa.
    Grazie

    Rispondi
  56. Ciao e complimenti per il lavoro. Qualche tempo fa ho subito truffa , non entro nello specifico , ma guardando su Google altri come me hanno subito la stessa truffa. Io sono qui e posso dimostrarti la truffa subita. La mia domanda e’ : ma se questi tizi hanno truffato milioni di dollari , c’è un tizio che può dire? : eccomi. Grazie

    Rispondi
  57. Io non capisco una cosa: se i token proposti non valgono nulla (e oggettivamente non valgono nulla) da cosa ricavano profitti tali da distribuire rendimenti del 300% in 20
    mesi? non esiste azienda al mondo in grado di promettere e garantire rendimenti simili. E poi c’è una nebulosità attorno a questa attività, non registrata, non regolamentata, non quotata, non si sa bene che prodotto produce…Bisogna crederci per atto di fede. Anche tutto il livore dei difensori sembra roba da sette di fanatici religiosi piuttosto che da esperti di blockchain. Capisco i ragazzini che ci buttano dentro qualche centinaia di dollari, ma gente seria che investe cifre importanti e si aspetta ritorni importanti nel lungo termine come può farsi abbindolare??

    Rispondi
  58. Mi dispiace ma bisognerebbe fare un pò di chiarezza su cosa sia uno schema Ponzi, lei caro signore oltre ad essere arrogante e saccente non conosce neppure di cosa parla, con questo non voglio dire che io sia meglio di lei sia ben chiaro. Lo schema Ponzi è stato ideato per far guadagnare soprattuto chi si trova in cima alla piramide ma per guadagnare bisogna necessariamente creare una rete sotto di te. ( Hyperfund ti fa guadagnare anche se non ti crei una rete grazie agli interessi composti derivati dall’acquisto della Mebership ) quindi già da qui decade la sua tesi ma voglio continuare, da uno schema Ponzi gli utenti iscritti sotto di noi ci fanno guadagnare dai loro investimenti in percentuale in base a quanto uno investe. Hyperfund se decidiamo di fare rete non ci fa guadagnare un centesimo dai nostri utenti bensì ci velocizza dandoci una accelerata nel raggiungimento dei nostri obbiettivi non facendoci guadagnare nulla di più o di meno. quindi concludendo non si può minimamente paragonare ad un Ponzi spero di essere stato chiaro Buona vita. anche se già mi aspetto una risposta in modo arrogante da lei.

    Rispondi
    • Complimenti, hai dimostrato di non capire come si fa ad avviare con successo uno schema Ponzi. Catturando gonzi come te: ignoranti, saccenti, arroganti.

      Intanto, in India HyperFund è sotto indagini per frode. Evidentemente gli ispettori non sono preparati come te, Marco.

      Rispondi
  59. E’ incredibile come vi riempiate la bocca di paroloni quali “blockchain”, “airdrop” ecc…
    Ma avete davvero presente cosa sia un airdrop nel mondo delle crypto ?
    Dell’aggrappaggio di esso all’hash ecc.. ? Dove diavolo è l’explorer di questa fantomatica blockchain. La blockchain deve essere PUBBLICA per concetto di base !! Dov’è ??? Qual è il suo protocollo di consenso ? Non diciamo fesserie….. l’HU non è un token. E’ un qualcosa di fittizio che non gira da nessuna parte.
    Che HyperFund ti faccia guadagnare è quasi un dato di fatto, non lo metto in dubbio, ma non si sostiene di certo con un protocollo di consenso !! Si autosostiene con il continuo rifocillamento del sistema. Nel momento in cui la curva di iscrizioni scenderà, inizieranno a variare il multiplier sino a quando scapperanno come hanno sempre fatto. Fino a quando il sistema si sostiene, ci si guadagna (sempre che la GdF non venga a romperti le balle con tassazioni (che ancora non sono regolamentate al 100% ecc..)
    Punto. Volete essere parte di questo sistema ? Bene…sfruttatelo (anche se ancora non per molto) ma per favore, non riempitevi la bocca di concetti della blockchain (nobilissimi) del quale non sapete un cazzo.
    Non volete chiamarlo schema Ponzi perché formarlmente non lo è ? Ok.

    Rispondi
  60. Ragazzi vi svelo un segreto. Per scambiare le monete da Hyper a Binance/Cripto.com, in realtà usiamo i piccioni viaggiatori!!!! Shhhhhhh non ditelo in giro!!

    Rispondi
  61. Ho letto molto attentamente il tuo articolo.
    Be to lo consideri frode e sitema priamidale.
    In parte ci sta ma non è prorio cosi.
    Non ti parlo da stupido poco informato anzi il contrario.
    Inazitutto dal azienda non ricevi maggirazioni ma solo accelerazioni. E già qui escludi il sistema priamidale ponzi.
    Hyperfound si basa su un sistema di mining e questo a chi ci fa parte e Ben chiaro.
    Punto 2 nel Regno Unito non è inlegale e già qui hai fatto l’errore piu grosso che ti scredita in tutto.
    Hyperfound forse ma e segnalato dal sito FCA ma la realta che è un sito differente.
    Ed essere segnalato da FCA non vuol dire inlegale, vuol dire che quel sito non ha le garanzie minime richeste per essere garantito da governo inglese.
    E I soldi che tornano a me non derivano dai nuovi entrati ma dal investimento dei mei soldi in mining perche con 1000 dollari spese in energia electrical per il mining produce molto di piu do 3000 dollari di guadagno.
    Ma questo non è stato minimanete detto. Con I fondo hyperfound e stata apera la piu grosso farm completamente Green a dubai.
    E l’azienda sta presenziando al expo di dubai. Non credo che una frode venga accetrata al expo.

    Rispondi
    • Sei poco informato sulla situazione in Gran Bretagna, e già questo dice tutto su quanto tu sia preparato su ciò che pretendi di correggere.

      Non parliamo poi del tuo modo di scrivere sgrammaticato, che dimostra quanto tu sia poco avvezzo alla lettura.

      L’Expo di Dubai è a pagamento, e può presenziare chiunque, basta pagare.

      Inoltre Dubai è famosa per dare asilo ai truffatori del mondo cripto.

      Insomma, ne avessi beccata una.

      Complimenti per il tentativo.

      Rispondi
  62. Sono qui Antonio per ringraziarti dei tuoi commenti che sono veramente divertenti. Detto ciò l’articolo è fatto benissimo e condivido ogni riga. Ho investito in Hyper ben conscio della sua struttura evidentemente ponzi (mi occupo di questi sistemi da circa 20 anni) avendo però cura di entrare all’inizio con il lancio e senza portare nessuno dentro. Generalmente un paio d’anni funzionano alla grande poi scappano col malloppo. Ancora complimenti per il tuo lavoro!

    Rispondi
  63. Premessa: scettico al 1000%.
    La sola idea dei guadagni facili mi mette automaticamente in sospetto. Dunque non investirò un centesimo su HF nemmeno sotto minaccia di un’arma.

    Obiezione: supponiamo che investa 300 euro (dollari?) sul fondo, il minimo. Dopodiché non faccio più nulla.
    – non cerco di reclutare altri.
    – non verso più soldi, zero versamenti ulteriori.

    (So naturalmente che il sistema incoraggia a fare l’esatto contrario… è per capire).

    Passa un tempo sufficiente (anni?). Due scenari:

    – il sistema crolla. Avrò perso 300. Male, ma non da strapparmi i capelli.
    – il sistema è rimasto in piedi. Se non ho capito male, i 300 saranno diventati 900. Li ritiro.

    Da questo punto di vista, se escludiamo il fattore etico (= contribuisco a foraggiare hn sistema truffaldino), uno direbbe che tutto sommato vale la pena provare.

    Dove sbaglio?

    Rispondi
      • Qui però (mentre sulla tua ricostruzione della natura di HF puoi aver ragione) dovresti portare maggiori dati a sostegno. Sei un giurista? Non lo sono nemmeno io, ma avendo premesso che non ho reclutato nuovi finanziatori, ossia essendo una delle foglie terminali dell’albero, come potrei essere accusato di complicità? Al massimo risulterei una vittima del sistema.

        P.S. ho premesso che nel mio ragionamento, puramente speculativo, ho tenuto fuori il discorso etico (rileggimi). Dunque è inutile ribattere quel tasto. Non sto contestando i tuoi argomenti, che in gran parte condivido.

        Rispondi
  64. Giustissimo, ma nello scenario che ti ho descritto come potrei essere qualificato per promotore del sistema? Dovrei essere denunciato da uno delle reclute, e non ve ne sono come ho ipotizzato, o in qualità di progettista della truffa (Xu & suoi scagnozzi), e ovviamente non lo sono.

    Non potrei essere perseguito, non più di quanto uno potrebbe essere “incriminato per complicità” per aver comprato una scatoletta di tonno in un supermercato poi sottoposto a sequestro giudiziario. In un paese del centrasia (non ricordo se Nepal o Birmania) le autorità hanno fatto proprio questo, hanno appunto emanato sanzioni per i promotori diretti di HF, non certo per i gonzi.

    Sto solo cercando di approfondire un aspetto del tuo ragionamento, a beneficio della comune esperienza. Anche io spero che HF si sfasci e in fretta. 🙂

    Rispondi
    • Se guadagni da una truffa, sei colpevole. Che tu la promuova o meno.

      Esattamente per lo stesso motivo è colpevole di ricettazione chi compra merce rubata, pur non avendo partecipato al furto. La legge non ammette ignoranza.

      Rispondi
      • In tal caso per il gonzo è paradossalmente una fortuna che con HF non si guadagni nulla (come hai mostrato in questo lungo articolo). 😉

        Nessun guadagno, nessuna colpa. Gonzo ma almeno incensurato.

        Grazie / Alex

        Rispondi
        • In un Ponzi qualcuno guadagna sempre. E’ così che funzionano i Ponzi. Il problema è che chi non guadagna, perde solo i soldi. Chi ci guadagna, poi inizia un lungo viaggio a tappe tra avvocati, questura e tribunale.

          Rispondi
          • Grazie Antonio per l’articolo!

            Un giorno tornerò qui,tra i commenti, quandò HF non ci sarà più,insieme ai soldi degli “investitori”.

            Complimenti ancora

  65. Salve Antonio grazie per volerci salvare da questa brutta situazione
    io la pensavo come te prima di approfondire studiare e provare… spero che almeno tu abbia provato a utilizzare l’ APP (o sto perdendo tempo)
    le informazioni che scrivi non sono corrette
    io e il mio gruppo per ora valutiamo il progetto una cosa molto seria almeno per ora… è anche oltre le aspettative…
    ma come sarai d’accordo è il tempo che ci darà delle risposte
    ti ringrazio per tutto quello che fai per noi ma siamo tutti maggiorenni e di sicuro in buona fede
    se metti in dubbio anche questo il problema sei tu!
    in bocca al lupo

    Rispondi
    • In questo momento l’azienda è sotto indagini per frode finanziaria nei seguenti Paesi:

      Regno Unito,
      Germania,
      India,
      Nuova Zelanda,
      Nepal,
      Baliato di Guernsey.

      Negli stessi Paesi, è stata dichiarata illegale per mancanza delle licenze necessarie e/o per schema piramidale.

      Rispondi
      • Mi chiedo che aspettino le autorità italiane a indagare e fermare tutto. Possibile che non sia arrivata nessuna denuncia? C’è una montagna di soldi che circola intorno a questa probabile truffa che il fisco ignora. Ma perché in questo Paese dobbiamo essere sempre gli ultimi in tutte le cose importanti?

        Rispondi
  66. Ciao Antonio buonasera,
    non avevo notato una chicca presente nella pagina di HyperFund: alla fine della pagina principale, là dove di solito si sparano le ultime cartucce per far vedere che razza di partenariato si è riusciti a mettere in gioco, gli unici partner presenti che dovrebbero servire da vetrina per verificare l’attendibilità del progetto…..sono loro stessi! Cioè, i loro partner sono le stesse società create nella galassia di HyperFund.
    Mi aspettavo di tutto ma non certo un autogol del genere. E’ ovvio che se come sponsor di un tuo progetto metti tua nonna, tuo figlio e magari anche tua moglie, faranno certamente numero ma non servono a dimostrare la serietà del progetto che sono chiamati a reclamizzare.
    Che pagliacciata! Continuo a consigliare a tutti quelli che hanno ancora la possibilità di recuperare tutto, di fare un bel cash out e filare via prima che la cassa sia svuotata dal capo banda e la sua combriccola.
    Buona serata.

    Rispondi
  67. Mi meraviglio che qualcuno continui a criticare senza conoscere, capire ed informarsi. Parlare per sentito dire con un atteggiamento diffidente, è da persone mediocri ed ignoranti.
    Io ho studiato il sistema, è sostenibile e ne sono sicuro perché sono un esperto di economia monetaria. Avete rotto con queste critiche generali, di accuse sparate a caso senza sapere nè il punto di partenza e né tantomeno quello di arrivo. Abbiate la dignità di stare zitti e di pelare solo se sapere le cose, altrimenti state zitti.
    Vi piace creare panico? Meglio così che almeno si tengono lontano gente mediocre che legge queste informazioni infondate e in completa malafede.

    Rispondi
    • In questo momento l’azienda è sotto indagini per frode finanziaria nei seguenti Paesi:

      Regno Unito,
      Germania,
      India,
      Nuova Zelanda,
      Nepal,
      Bermuda,
      Baliato di Guernsey.
      Negli stessi Paesi, è stata dichiarata illegale per mancanza delle licenze necessarie e/o per schema piramidale.

      In India, sono scattati i primi arresti.

      In Australia, l’azienda è stata dichiarata fallita dalla Corte Suprema, per debiti.

      Rispondi
  68. Non so se ti sei accordo che Sam Lee ha rilasciato un video su YouTube 9 giorni fà dove espone i progetti per il 2022 di Hypertech Group! Poi dici che ti insulto. Ho promesso di non farlo più però fai il bravo !

    Rispondi
    • Dovresti aggiornarti su ciò che è successo nel frattempo, visto che Sam Lee non fa più parte del progetto, ed è pure cambiato l’amministratore.

      Fai pace con il cervello.

      Rispondi
  69. Giusto per intervenire alla discussione, quando mi è stato proposto sono rimasto basito in quanto mi sembrava impossibile guadagnare cosi semplicemente tra l’altro su una valuta che non ha dietro nulla. Poi mi sono imbattuto in questo forum e devo dire che sono sempre più convinto della fregatura. Sia il sole 24 ore che sul web ho visto che effettivamente in Germania (ho cercato solo questo paese), questo fondo è indagato per frode e comunque quando si parla di Hiperfound viene descritto come uno schema piramidale. Ho appena copiato un testo cercando Hiperfound indagato in Germania ed mi uscito quanto segue.

    “In Germania, il Governo ha avviato le indagini contro HyperFund, a seguito di diverse segnalazioni, per presunta frode finanziaria. Qui l’articolo. In Italia, il 18 Ottobre 2021, Striscia la Notizia ha parlato di HyperFund in termini poco lusinghieri, definendolo senza mezze parole “Schema Ponzi“.”

    Rispondi
  70. Leggo questo forum da mesi. Aspetto con ansia (sono sincero) che HyperComesichiama crolli su se stesso, anche per togliermi qualche sassetto dalle scarpe con conoscenti che mi sfottono, e invece, salvo cambiare nome, non è successo niente. Come mai le nostre istituzioni non si muovono? Quanto dobbiamo ancora aspettare?

    Rispondi
    • Guarda ,io ti consiglierei nel frattempo che tu e Antonio Russo aspettate, di iscrivervi così guadagnare pure durante l’attesa.

      Rispondi
      • Come suggerire ad un incensurato di iniziare a spacciare droga, finché non lo arresta una pattuglia della polizia. Avidità: + 1000. Etica Morale: NON PERVENUTA.

        Ma non ti vergogni un minimo?

        In questo momento l’azienda è sotto indagini per frode finanziaria nei seguenti Paesi:

        Regno Unito,
        Germania,
        India,
        Nuova Zelanda,
        Nepal,
        Bermuda,
        Baliato di Guernsey.

        Negli stessi Paesi, è stata dichiarata illegale per mancanza delle licenze necessarie e/o per schema piramidale.

        Rispondi
  71. Forse sono OT, ma mi viene in mente una domanda. Quelli che scrivono qui asserendo di guadagnare qualche centinaio o migliaio di euro grazie a HF / HV denunciano poi tali introiti ai fini fiscali?

    Spiego meglio.

    Le pochissime persone che conosco attive in questa piattaforma sembra che gli brucino i soldi in tasca: invece di metterne al sicuro in banca per lo meno una parte, come qualunque investitore prudente farebbe, spendono e spendono la totalità dei “sudati” (LOL) guadagni in scarpe da 500 euro, viaggi a Dubai, vanno al ristorante 7g/7, comprano lo smartphone pure al criceto, e altre smargiassate (spesso e volentieri in nero). O se non hanno come buttarli se li tengono in casa. Sarà mica perché depositare sti soldi su un sistema creditizio tradizionale (con l’idea magari un domani di comprare un appartamento), ma ovviamente ‘tracciabile’, rischia di causare grane con gli organi competenti in materia di dichiarazione dei redditi? Come è poi tipico dei soldi facili ma di provenienza dubbia o illegale.

    Ma se è così, che sugo c’è ad essere costretto a sperperare dei denari con la stessa velocità con cui li guadagni? Prova a pensarci.

    Rispondi
  72. Vedo che molti commenti sia del blogger che di altri sono orientati a sottolineare il fatto che Hyperfund sia una frode. Giusti per carità, ma ahimè inutili se si vuole dissuadere vecchi e nuovi aderenti. Salire sul bus senza biglietto, prendere un caffè senza scontrino, scaricare film da Emule, tutto ciò equivale a truffare la comunità, ma lo fanno tutti e restano impuniti. Non è un argomento forte.

    Sostengo che l’unico modo per demolire Hyperfund e similari Xu-ate sia che venga al più presto sfasciato o dal governo (ma è utopia) o proprio dai suoi ideatori, paradossalmente.

    Ciò forse lascerebbe i tanti accoliti di questo che definire ‘lavoro’ è un insulto a chi lavora per davvero con un sacrosanto palmo di naso.

    Rispondi
  73. Non mi sorprenderei se dietro tutti questi commenti entusiasti si nascondano gli stessi autori di queste truffe, o loro adepti incaricati di migliorare la visibilità della loro merda. Sono dell’opinione che dietro queste “aziende” si nascondono colletti bianchi e criminalità per guadagnare e riciclare. Purtroppo il mondo è abitato da disonesti e polli.

    Rispondi
  74. Ma tutte queste famiglie risollevate dove sono? Io vedo solo persone che piangono che non arrivano a fine mese! Dove sono i ricchi di Hyper? Tutti a Dubai? Tu dici senza togliere niente a nessuno? Qui ti sbagli perché tu per guadagnare devi chiedere minimo 300€ per un pacchetto che poi rivedi dopo un anno! E se dico se non inviti altra gente stai fresco a guadagnare!

    E poi il MoF ormai vale meno di niente, i ritiri sono bloccati o devi pagare delle fee allucinanti!

    Dai su il giochetto sta per finire. La stagione dei pomodori è vicina!

    Rispondi
  75. E’ inutile questi sistemi prosperano e prospereranno sempre perché il mondo è pieno di coglioni (chiedo scusa per la parola mondo).
    Qui potete vedere che si passa dal 3x al 4x! Nientepopòdimeno! Gli accrediti però passano da 0,5 a o,3. Ahahahahahahahahahahahahahahahah la piramide scricchiola. Occhio che fra un po’ viene giù.

    P.S. Bravo Antonio, grazie per l’impegno nella denuncia di questi truffatori.

    Rispondi
  76. Ciao Antonio,

    Finalmente mi hai aperto gli occhi! Non ho mai voluto credere fosse una truffa Hyperverse fino alla lettura di questo articolo! Mi spiego meglio.. non so se sei stato aggiornato che nell’ultimo mese, quindi parliamo di marzo/aprile 2022, è entrata in vigore un’altra truffa. In pratica provo a spiegarmi meglio: la suddetta azienda ha iniziato ad avviare le membership 2.0 (così chiamate perché anziché darti il X3 dall’acquisto base, ti danno il X4), quindi ad esempio su un pacchetto da 1000$ ne “prendi” 4000$, ma senza più avere il guadagno stimato dello 0.5% giornaliero, ma avendo un misero 0.3%. All’inizio tutto bene, perché non scrivono messaggi in cui sei obbligato a farlo.. ma dopo 15 giorni esce il comunicato ufficiale che dice testuali parole: “se non passerai alla membership 2.0 entro tale data, i tuoi fondi saranno ad esaurimento e non potrai più ne fare rebuy ne acquistare future membership in futuro”. Allorché appena effettui l’accesso, esce un tasto che ti consente di effettuare questo “upgrade”. Premetto che non sono un promoter, quello che avevo era frutto di “guadagni automatici” dell’anno. Io comprai a inizio 2020 un pacchetto di 300$ coi quali mi vennero dati 900$ e 1.5$ al giorno di guadagno. La settimana scorsa, intorno al 20 di aprile, avevo raggiunto un “guadagno” di circa 12$ al giorno e circa 5500 HU sul wallet. Pensando di non poter più effettuare rebuy, anche perché con l’upgrade il rebuy passava da 50 a 125 e il moltiplicatore da X3 a X4, ho effettuato l’upgrade. Niente di strano inizialmente, se non che quello che ti ho scritto in realtà l’ho scoperto dopo. Il giorno successivo all’upgrade, mi viene aggiornato il saldo degli HU e da 5500 passo intorno ai 6330. (tra me e me penso, fantastico). E qui la prima truffa. Dai 12$ che guadagnavo giornalmente, passo a prenderne 4.35$. Chiamo il mio “sponsor” chiedendo informazioni e mi viene detto che “il sistema è in aggiornamento e di dover attendere”. Passa qualche giorno, arriviamo a mercoledì 27/04/2022, effettuo l’accesso per fare il primo rebuy da 125 HU, lo faccio, e ricevo 500 HU, per un totale di circa 6850 e un guadagno che era passato da 4.35 a 6.60 HU nel giro di una settimana. Il 29/04/2022, rieffettuo l’accesso alla piattaforma e mi viene NEGATO L’ACCESSO.. penso che sia un semplice bug. Ho riprovato fino alla sera, alla fine sono riuscito a far l’accesso alle 2.30 del 30/04/2022 e qui LA SORPRESA:
    – I 6850 HU SVANITI NEL NULLA
    – SALDO WALLET TOTALE 1925
    – GUADAGNO GIORNALIERO 1.475
    – 286 HU IN REWARDS COMPLETAMENTE SPARITI
    LA COSA PIÙ RIDICOLA DI TUTTO QUESTO È CHE SUL GRUPPO TELEGRAM NON FANNO NESSUN ACCENNO A QUESTO DISGUIDO, MA CERCANO DI INTORTARTI COSTANTEMENTE CHE SE NON EFFETTUI L’UPGRADE PERDERAI TUTTO.
    NON SERVE CHE VI DICA CHE IL MIO “SPONSOR” HA SMESSO DI RISPONDERE, DICENDOMI CHE SONO STRESSANTE.

    N.B: PER TUTTI COLORO, AFFILIATI ALLO SCHEMA, CHE DIRANNO CHE SONO TUTTE BUGIE, SAPPIATE CHE TANTO, DI AVER PERSO 2 ANNI NON MI CAMBIA NULLA, MA HO TUTTO DIMOSTRABILE FINCHÉ NON MI BLOCCHERANNO DEFINITIVAMENTE IL PROFILO. ALLA FACCIA DELLA DEFI, QUI GLI UNICI DEFI SIAMO NOI CHE CI ABBIAMO MESSO I NOSTRI SOLDI!

    Ciao Antonio grazie

    Rispondi
    • HyperVerse è collassato a Novembre. Da allora, hanno bloccato i prelievi a scaglioni, utilizzando diverse scuse.

      Gli unici che ancora ci credono sono gli Italiani. E i Nepalesi.

      Rispondi
    • Mi dispiace comunicarti che hai scritto un sacco di inesattezze, come quelle scritte su questo blog. Sono uno come te, quindi non ho nessun ruolo di vertice, ma conosco bene il progetto, e se lo desideri posso fornirti una serie di chiarimenti che evidentemente il tuo sponsor non ti ha saputo dare. Ovviame te senza nessun secondo fine e non certamente per “intortarti le mie verità. Non sto nascondendo le problematiche che sta affrontando Hyperverse, e ovviamente non posso escludere al 100% che alla fine possa rivelarsi una truffa, ma i segnali e la conoscenza di ciò che avviene mi portano a pensare che hyperverse sarà uno dei progetti più rivoluzionari nel mondo cripto (ma è una mia modesta opinione che non posso supportare con notizie provenienti dal futuro) . Mi auguro che tu abbia voglia di approfondire, non necessariamente con me, e farti un’idea più realistica dell’universo hypertech.

      Rispondi
        • La tua mancanza di rispetto per chi scrive sul tuo blog è pari alla tua arroganza. Ho espresso il mio punto di vista educatamente, rispondendo a Gaetano, segnalando che a mio parere lui abbia detto alcune inesattezze che peraltro ho riscontrato nella tua lunga analisi che dovrebbe dimostrare che Hyperverse sia una frode. Io ho aderito a questo progetto semplicemente utilizzando dei criteri di valutazione sulle potenzialità, la sostenibilità e la prospettiva di sviluppo, con un approccio prudenziale rispetto all’impegno economico. Nessuno può escludere che tutto si possa dissolvere in una bolla di sapone (nessuno ha la sfera di cristallo), ma di certo il sistema delle ricompense non ha niente a che fare con il sistema ponzi. Dal tuo piedistallo puoi affermare quello che ti pare, ma è un vero peccato che con tutto il tempo che impieghi a cercare informazioni du Hyperverse, tu ritenga di essere l’unico detentore della verità assoluta, quando potresti in maniera molto più educata confrontarti con chi non la pensa come te. Buona vita.

          Rispondi
          • Il rispetto si guadagna. Chi difende una frode, non merita rispetto.

            In questo momento l’azienda è sotto indagini per frode finanziaria nei seguenti Paesi:

            Regno Unito,
            Germania,
            India,
            Nuova Zelanda,
            Nepal,
            Bermuda,
            Baliato di Guernsey.

            Negli stessi Paesi, è stata dichiarata illegale per mancanza delle licenze necessarie e/o per schema piramidale.

            In India, sono scattati i primi arresti.

            In Australia, l’azienda è stata dichiarata fallita dalla Corte Suprema, per debiti.

            Se non ti sta bene, cambia aria.

          • Ti infastidisce che qualcuno possa pensarla diversamente da te, e sei libero di farlo. Ma non capisco perchè dovrei “cambiare aria”. Si tratta di un luogo pubblico dove intervengono tante persone alla ricerca di risposte, che tu non hai e probabilmente non ho nemmeno io, ma dall’analisi e dal confronto e dalla condivisione delle esperienze ne guadagniamo tutti. Continui a scrivere inesattezze invece di confrontarti ripetendo a pappagallo sempre le stesse cose. Purtroppo vedo che continui a rispondere (peraltro ad un commento non rivolto a te) con la solita arroganza. Ma capisco che probabilmente è questa la tua “cifra stilistica”. Peace & love.

          • Mi infastidisce che credi di avere un’opinione, basata sui tuoi “non è vero gne gne gne”, e non sai portare un solo dato a sostegno della tua tesi.

            Per fortuna sto schifo è crollato, quindi tu puoi restare a rosicare, mentre io posso dedicarmi ad altro.

          • Continui a rispondere senza entrare nel merito di quello che ho scritto. Pensavo fossi solo arrogante e presuntuoso, ma vedo che sei anche un cialtrone. Dedicati pure ad altro, ma cerca almeno di farlo con cognizione di causa. Io continuerò ad utilizzare i miei soldi come meglio credo. Adios!

          • A cosa devo rispondere? Che secondo te non è un sistema Ponzi, quando non hai idea di cosa sia uno schema Ponzi? Vai a studiare, e poi torna a fare il professore.

            Non è l’ignoranza che ti frega, ma l’arroganza.

            Mi frega poco di discuterne oltre con te, tanto ormai è già crollato.

            Ogni tuo futuro messaggio verrà automaticamente cestinato.

    • Io son entrato il 28 aprile e la piattaforma funziona benissimo. 4x e 0,3 al giorno . Somma da tenere oltre 1000 Giorni stavolta per la
      Sostenibilità. Si può prelevare solo
      L’interesse e la DeFi è già attiva . I nuovi soci dell’azienda Stanno versando 2 milioni al giorno e si passa a Gnx. L’unica cosa di cui si è certi sia una grande sommessa ; questa piattaforma nn è una banca e non è regolamentata da nessuno.

      Rispondi
  77. Antonio non parlare a vanvera per sentito dire. Non avere pregiudizi su una determinata regione geografica. Sei passibile di denuncia anzi ti hanno già denunciato giustamente e spero lo faccia anche HyperTech Group perché stai diffamando un azienda senza supporti scritti a sostegno della tua tesi

    Rispondi
  78. Come volevasi dimostrare. Tempo fa ad Agosto ’21 scrissi il mio primo post in merito a questa truffa; poi a Novembre un secondo post consigliando a tutti i sottoscrittori di ritirare il più in fretta possibile il loro investimento perchè il tempo di vita di questo genere di affari è di 2/3 anni e poi si tirano le reti e si sparisce.
    Due settimane fa, l’amico che mi propose proprio ad Agosto ’21 questo fantastico investimento e che mi diede lo stimolo di indagare per capire di cosa si trattava, sorridendo mi dice: “Sai che avevi ragione? All’inizio di quest’anno (seguono il nome di due suoi amici che gli avevano proposto l’investimento) hanno visto congelato il loro account e non possono più provare a convertire il loro wallet. Era una truffa, meno male che non ci ho messo nulla dentro!”.
    Mi ha fatto ridere, ma tra me e me ho pensato a quei due suoi amici che veramente hanno pensato di fare soldi facilmente e che hanno perso il primo 3k euro ed il secondo 2,5k.
    Ho letto da qualche parte che questi truffatori stanno ripartendo con nuove idee, e penso che troveranno, purtroppo, nuovamente degli allocchi che credono ancora che i soldi si possono fare in questo modo e non con il sudore della propria mente. Auguri!

    Rispondi
  79. La verità sta nel mezzo. È vero che il sistema sta collassando, i prelievi sono lenti o vengono negati con mille scuse, il che è segno di un disastro imminente. Io non ci ho mai puntato un centesimo per la diffidenza che mi ispira, istintivamente.

    Ma è pur vero che negli anni in cui è stato online parecchi ci hanno racimolato dei soldi, ed è arduo convincere costoro, anche se dovesse crollare tutto dalla sera alla mattina, che sarebbero stati vittima di una truffa. Al massimo lo puoi dire a chi ci è entrato negli ultimi tempi.

    Rispondi
      • In effetti non si capisce se sei spacciatore, consumatore o entrambi. Una persona onesta metterrbbe in guardia i propri lettori fornendo notizie corrette. Ad esempio dicendo che striscia ha adombrato l’ipotesi che possa trattarsi di un ponzi, ma che ad oggi non si può parlare di truffa. Che le indagini in corso non rappresentano una condanna. Che aziende importanti come binance hanno trovato spesso ostacoli con diversi paesi ma non può certo essere considerato un sistema ponzi e/o truffaldino. Si chiama onestà intellettuale, che tu evidentemente sconosci. Hyperverse si sta trasformando in hypernation e ne stiamo seguendo gli sviluppi. A differenza tua in tanti si augurano che i cambiamenti in atto possano ridare serenità a coloro che hanno creduto in questo progetto, ma se dovesse andare male, come tu speri, di sicuro non farà di te un eroe. Cialtroni si nasce e qualche volta ci si diventa.

        Rispondi
        • L’opportunità HyperFund/HyperVerse è stata definita una “truffa” (scam, in inglese), dalla Polizia delle isole Bermuda.

          Anche Striscia La Notizia, in un recente servizio, ha definito HyperFund “Schema Ponzi”.

          Inoltre, in Germania, HyperFund/HyperVerse è sotto indagini per frode finanziaria, come comunicato dall’autorità di vigilanza BAFIN.

          In Nepal, HyperFund/HyperVerse è stata bandita dal Governo, poiché dichiarata “schema piramidale” e quindi illegale.

          Anche il Baliato di Guernsey ha segnalato HyperFund come illegale, poiché priva di licenze per operare nel loro Paese.

          L’Antitrust della Nuova Zelanda, ha segnalato l’azienda come potenziale truffa.

          In India, il quotidiano “The Economic Times” segnala che: “Le agenzie responsabili del controllo delle frodi finanziarie stanno osservando una società chiamata HyperFund”, in un articolo di settembre 2021.

          In Australia, infine, l’azienda è stata dichiarata fallita, è sotto processo per il fallimento di un presunto schema piramidale precedente, legato alla piattaforma ACX.io.

          E ora taci, gonzo.

          Rispondi
          • Ma di cosa parli? “è stata definita”, “è sotto indagini”, “è stata bandita”, “ha segnalato”, “è sotto processo”. Ma ti rendi conto che parli del nulla? Che poi il problema non sarebbe il blog, che potrebbe avere una funzione di controllo a tutele delle persone. Il problema sei tu, con la tua arroganza e la tua profonda ignoranza.

          • Hai ragione, cosa sono due manager latitanti, in fuga dalla giustizia di mezzo mondo, rispetto ad un gonzo che crede che i soldi si moltiplichino per magia?

            Il nulla. Lo stesso che avete nella scatola cranica. 😂😂😂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.