Freidl & Kapun hanno fatto i conti senza l’oste? Nuovi guai per myWorld.

La favola borsistica di myWorld non è l’unico pensiero che occupa la mente e il tempo dei dipendenti nella sede aziendale Lyconet a Graz, e di Freidl sul suo yacht.

Nuove accuse contro “myworld 360 AG” e “myWorld Holding” stanno attualmente riempiendo le scrivanie del loro ufficio legale.

La ricerca di un presidente del consiglio di amministrazione, che dovrebbe guidare il gruppo in acque più serie e permettere il lancio dell’IPO, sarà probabilmente molto più difficile di quanto Freidl & Co. avrebbero voluto.

Freidl & Kapun pensavano di aver già fatto un gran colpo scegliendo una personalità con una rete di contatti eccellenti tra i media e le autorità.

Ma c’è in ballo anche altro a Graz.

Secondo le dichiarazioni di alcuni dipendenti, attualmente è verosimile che ci siano dei problemi all’interno del gruppo myWorld, tanto che i due membri del consiglio di amministrazione Sedovnik e Suppan-Eibinger dovranno continuare gli affari da soli, senza un nuovo amministratore delegato, almeno fino al 2° trimestre del 2022.

Kerstin Suppan-Eibinger, di “mWS myWorld Solutions AG”, ha comunicato agli impiegati di lunga data che ci sono alcuni seri problemi interni, ma questo non significa necessariamente che myWorld 360 AG sia attualmente a rischio di fallimento.

Naturalmente, questo porta ad una relativa preoccupazione tra i dipendenti della sede a Graz.

E questa dichiarazione da sola solleva molte domande.

Anche i quasi 17 milioni di debiti con il Fisco e i guai penali per bancarotta deliberata in Turchia, difficilmente possono sollevare il morale della forza lavoro, dal momento che anche i dipendenti ne sono a conoscenza.

Anche le difficoltà in Svizzera non sono state risolte, e non parliamo nemmeno dei vari divieti in alcuni Paesi, Italia e Norvegia su tutte.

Il 28 aprile 2021 ha avuto luogo un’assemblea straordinaria degli azionisti di myWorld 360 AG. Il motivo per cui il 28 aprile 2021 Silvia Freidl si sia dimessa dal Consiglio di sorveglianza di myworld 360 AG su propria richiesta e sia stata sostituita dall’ing. Franz Sulzberger rimane (ancora) una questione aperta.

E tutto questo prima della prevista IPO nel 2023? Un’azienda che si reinventa costantemente, non è stata finora in grado di dimostrare la sua idoneità alla quotazione in borsa.

Lo stesso fondatore Freidl ha dichiarato pubblicamente in un webinar che un’azienda come DELOITTE sarebbe complice.

Un nuovo amministratore delegato avrebbe davvero tanto da fare (è possibile trovare l’annuncio di lavoro online)

Un grande studio legale, su incarico della persona che sarebbe stata scelta come CEO del gruppo, sta attualmente esaminando diversi punti rilevanti ai sensi del diritto penale relativi alle persone di Mario Sedovnik, Hubert Freidl, Mario Kapun, Kerstin Suppan-Eibinger e l’intero Consiglio di Sorveglianza, compresa Silvia Freidl, che è stata recentemente licenziata.

Questa dichiarazione dei fatti sarà pubblicata qui subito dopo la sua presentazione.

Naturalmente, fino a quando i tribunali non avranno chiarito la questione, la presunzione di innocenza di tutte le persone coinvolte resta valida.

Inoltre, siamo stati informati che questa dichiarazione scritta sarà presentata anche alle Autorità di vigilanza:

  • europea (ESMA)
  • austriaca (FMA)
  • tedesca (Bafin)
  • svizzera (FINMA)
  • albanese (FSA)
  • di Dubai (DFSA)
  • russa (FFMS, FFSR)
  • (FSA) nel Regno Unito. ‘

La presentazione della dichiarazione avverrà in ogni caso nelle prossime 2 settimane con le rispettive autorità e Paesi, secondo il dirigente austriaco dello Studio.

Il fatto più rilevante, è che Hubert Freidl, il proprietario e de facto membro del consiglio di amministrazione, nonché amministratore delegato del gruppo myWorld, abbia dichiarato personalmente e in un video streaming che Deloitte sia stata incaricata di seguire l’IPO del gruppo.

Da sola, questa affermazione è penalmente rilevante, dato che Freidl si fa pubblicità falsificando dei fatti, al fine di creare l’impressione che un rispettabile studio legale aziendale accompagni e sostenga una possibile IPO.

La visione di Freidl non è ovviamente limitata ad un IPO a Londra, ma molto più ambiziosa, a New York.

In questo caso, a causa delle leggi di borsa molto restrittive negli USA, myWorld non avrà probabilmente alcuna possibilità di fare un solo passo verso Wall Street.

Tutte le nuove accuse, i procedimenti penali, le sentenze dei tribunali e le notizie negative dei media diminuiscono la credibilità di Freidl e spaventano i futuri investitori (che potrebbero essere chiamati solo marketer!) e gli stessi partner commerciali dell’azienda.

Il sogno di Freidl di lanciare “myworld” come star del mercato azionario, alla “Facebook”, sembra destinato a infrangersi più come una bolla di sapone al momento, e lo pensano anche molti Insider.

Anche se le cose sono andate abbastanza bene finanziariamente per Freidl e Co. fino ad oggi, questa volta hanno probabilmente fatto i conti senza l’oste.

Se vuoi uscire da questo schema piramidale, e recuperare parte dei tuoi anticipi come rimborso, come da tuo diritto garantito dal Codice del Consumo italiano, clicca qui e richiedi una consulenza: richiedi “Rimborso Rapido”.

Fonte: BEKm

clicca qui per richiedere il rimborso Lyconet

Click Here to Leave a Comment Below 0 comments