Secondo il President Lyoness Daniel Gergics, “promuovere gli acquisti è un errore”

Un importante distributore Lyoness, che sostiene di avere più di 2 milioni di membri iscritti sotto di lui, ha di recente ammesso in un video come concentrarsi sulla parte acquisti sia un errore.

Daniel Gergics è un distributore Lyoness ungherese.

Nel 2014, l’azienda accoglie Gergics nel suo elitario “Presidents Club”.

Secondo quanto dichiarato da Gergics, la sua carriera in Lyoness gli ha già fruttato oltre 1 milione di sterline (circa 1 milione di euro).

E’ ciò che è possibile apprendere da un video dello stesso President, con Gergics che apparentemente si rivolge al suo team Lyoness.

Nel video, Gergics definisce un errore il concentrarsi sulla shopping community.

“Un errore che ho notato di recente in una delle mie squadre, che fa parte di questo gruppo, è che hanno spinto troppo la parte dello shopping e la parte relativa al risparmio. Il nostro business, se parliamo di business, non è quello di risparmiare soldi, ma di fare soldi.

E se ci si avvicina alla gente dicendo loro: “Oh, sai che puoi risparmiare qualche sterlina e qualche dollaro qui e qui?”, le persone si scoraggiano e non si interessano”.

Il modello di business di Lyoness ha subito diverse sanzioni e condanne nel mondo, poiché le autorità l’hanno accusata di nascondere uno schema piramidale sotto il mantello della shopping community.

Come per tutti gli schemi Ponzi, Lyoness richiede un flusso costante di nuovi investimenti per sopravvivere.

Il risparmio dato dalla “formula Cashback” dovrebbe essere solo il “piede nella porta”, l’esca delle tattiche di marketing finalizzate ad attirare nuovi investitori.

Se i consumatori con la tesserina, non si convertono in investitori, però, secondo Gergics diventano solo una perdita di tempo.

Il fatto che il lato “shopping community” di Lyoness sia irrilevante, secondo lo stesso parere condiviso sui social da un top distributore dell’azienda, è sorprendente, ma non senza precedenti.

Lo stesso fondatore e CEO di Lyoness, Herbert Freidl, lo ammette con candore in un video “formativo” di qualche hanno fa, di cui abbiamo parlato in questo articolo.

Gli ultimi aggiornamenti sull’azienda, hanno rivelato come non sia poi cambiato molto, da allora.

Inoltre, nel suo video, Gergics consiglia al suo team di non utilizzare il nome dell’azienda Lyoness/Lyconet nel loro marketing.

“Un’altra cosa, quello che ho imparato nell’ultimo….. Da gennaio direi, ho cambiato il nome di questi eventi da “Lyconet days” a “President Freedom day”. Perché l’ho fatto?

Perché ho creato questo marchio “President Freedom”? ….. perché questo marchio non ha alcuna reputazione. Che è una cosa buona. Quindi non ci sono cattive notizie su internet.

Ma se dici a uno dei tuoi amici che, “Partecipa a questo evento, che si chiama Lyconet day”, e la persona semplicemente fa una ricerca su Google, non viene all’evento, annulla l’evento perché crede solo alla merda scritta su Google”.

Non è facile capire a cosa si riferisca quando dice “merda”, Gergics.

  • Forse ai problemi con l’Italia, che ha multato l’azienda per 3,2 milioni di euro, bloccando il reclutamento fino all’udienza in tribunale che avverrà nel 2020?
  • Forse al suo essere stata bandita dalla Norvegia?
  • Forse alle centinaia di processi civili persi in Austria e Svizzera?

La cosa assurda è notare che anziché cercare di risolvere prima i dubbi che le persone potrebbero avere su quest’opportunità, il President consigli di ingannare i potenziali interessati, nascondendogli la verità sin dal primo contatto.

Gergics consiglia una strada ingannevole, per portare gente ad un’azienda già sanzionata per pubblicità ingannevole.

Prosegue infatti dicendo:

“Ma se lo chiamiamo President Freedom day, che ti offre uno strumento, ti offre l’opportunità di vivere una vita diversa, la gente non può sapere di cosa si tratta esattamente”.

Per riassumere, Gergics non solo consiglia di non perdere tempo a promuovere la shopping community, preferendo che la sua squadra si focalizzi sugli anticipi, ma consiglia pure di ingannare eventuali interessati, pur di portarli a frequentare una serata di appioppo.

In seguito al crollo di Lyoness in Italia, i recenti video di marketing di Gergics suggeriscono come il President stia prendendo di mira l’India.

Libero adattamento del post di BehindMLM che puoi trovare qui.

Qui puoi vedere il video in questione (in inglese).

Per approfondire, leggi il nostro articolo: Luci e ombre di Lyoness: truffa o opportunità di guadagno?

Click Here to Leave a Comment Below 0 comments