“Tesserina? No, grazie!” – Personaggio della TV Svizzera sbugiarda Lyoness.

In questo articolo mi limito a riportare quanto condiviso da Jasmine Laurenti , doppiatrice italiana e personaggio della TV Svizzera (qui la sua pagina su Wikipedia), sui suoi profili Social, che ci mostra l’altra faccia di Lyoness, quella da sempre nascosta dietro scartoffie e minacce di querela, quella che da sempre cerchiamo di divulgare.

Leggiamo quindi la sua opinione, la sua testimonianza da marketer, su Lyoness o Lyconet, che dir si voglia.

Primo post da LinkedIn:

Dopo aver scoperto che il Network Marketing al quale avevo aderito nel 2017 è stato condannato senza appello dal Tribunale del Comune di Zugo (CH) nel 2016 come “Schema Ponzi”, decido di uscirne e di farmi rimborsare le quote investite.

Per tutta risposta ottengo una mail pre-confezionata alla quale si sono dimenticati di sostituire il nome della precedente “vittima” col mio.

L’ufficio legale della Lyoness mi fa sapere che non c’è nulla da fare: non avrò nessun rimborso e perderò tutti i vantaggi maturati finora dai miei investimenti.

Peccato che un mio conoscente metta loro una pulce nell’orecchio.

Sono un personaggio pubblico, lavoro alla TV Svizzera, hai visto mai che io possa nuocere alla già compromessa reputazione del network, portandoli in TV?

Nell’arco di 24 ore l’ufficio legale ci ripensa. E mi offre 10’000 Franchi Svizzeri per stare zitta.

Ecco come ho deciso di rendere pubblica la mia storia con una Leonessa dalla coda di paglia.

Se hai aderito a un network di cui hai perso – e a ragione! – la fiducia, non riesci a uscirne e a ottenere il rimborso di quanto ci hai investito, questo video è per te. Tra poco, sul mio Canale YouTube “Jasmine Laurenti”.

Secondo post da LinkedIn:

A grande richiesta, eccovi la versione integrale del video pubblicata su YouTube:

Tutto ciò che dico nel video è documentato, quindi non si tratta di un parere personale espresso in un momento di rabbia.

Mi sento sollevata per aver preso la decisione di andarmene, proprio alla vigilia della realizzazione di un progetto etico in cui stavo per coinvolgere, convenzionandomi come azienda, il gigante austriaco!

Questo video ha lo scopo di portare alla luce due atteggiamenti discutibili da parte dell’ufficio legale di Lyoness – Lyconet – Cashback World – My World:

  • la disparità di trattamento tra clienti – prima di conoscere la mia professione, da persona qualunque, mi sarei dovuta accontentare di una mail standard con rifiuto di rimborso;
  • la decisione di rivedere il mio caso il giorno dopo (!!!) – avevo promesso loro di condividere la mia esperienza col mondo intero – offrendomi una somma importante per chiudere la questione, comperando di fatto il mio silenzio.

Insomma: hanno toppato.

Nelle 48 ore successive all’aver saputo della condanna senza appello da parte del tribunale di Zugo, ho provveduto alla mia downline la soluzione: una class action organizzata dal team di avvocati del giornalista investigativo Ben Ecker.

Per approfondire, leggi il nostro articolo: Luci e ombre di Lyoness: truffa o opportunità di guadagno?

Click Here to Leave a Comment Below 0 comments