Lyoness denunciata alla Polizia, in Norvegia.

Il “Norwegian Gaming Board” (Autorità norvegese per la vigilanza sul gioco d’azzardo) ha sporto denuncia alla polizia nei confronti di Lyoness.

Come avevamo anticipato, Lyoness aveva continuato ad operare, in Norvegia, nonostante il divieto, per l’accusa di schema piramidale.

L’autorità sospetta che Lyoness, che opera anche come Lyconet, myWorld e Cashback World, abbia commesso reati in tutto il Paese.

Secondo un comunicato stampa del 19 novembre, il Gaming Board informa che Lyoness è stata denunciata ai pubblici ministeri.

Il rapporto del Gaming Board comprende quanto emerso durante le loro indagini sulle operazioni commerciali di Lyoness in Norvegia.

I pubblici ministeri decideranno ora se avanzare o meno accuse, di rilevanza penale, contro la società.

Il Gaming Board afferma di aver denunciato Lyoness alla polizia perché:

“Molti norvegesi sono o risultano coinvolti, in attività relative al business di Lyoness, o ne stanno subendo le conseguenze, e continuiamo a ricevere segnalazioni sulle attività”.

L’intervento su Lyoness della Norwegian Gaming Board è iniziato nel 2013.

Secondo l’indagine del Gaming Board, il modello di business di Lyoness è tipico di uno schema piramidale.

A seguito di due appelli falliti, Lyoness è stata definitivamente bandita dall’operare in Norvegia all’inizio di quest’anno.

Questa la traduzione del comunicato:

“L’autorità della lotteria chiarisce che ora spetta all’autorità giudiziaria decidere se intentare un’azione legale nei confronti dell’azienda segnalata.

Il motivo per cui abbiamo denunciato Lyoness alla polizia, è che la decisione del Lottery Board del 27 gennaio 2019, ha confermato la decisione dell’Autorità della lotteria con conseguente ordine di impedire a Lyoness di continuare ad operare in Norvegia.

Il comitato della lotteria ha concluso che le operazioni di Lyoness costituiscono un sistema di entrate, in cui Lyconet e Cashback World fanno parte del sistema.

Il Gaming Board ha concluso che tutte le azioni di Lyoness sono influenzate dal divieto nella sezione 16 della legge sulla lotteria, secondo paragrafo, in quanto rappresenta un sistema commerciale illegale, di natura piramidale.

Il 24 maggio 2019, il procuratore generale della città di Oslo, ha respinto la richiesta di Lyoness Norway AS e Lyoness Europe AG di sospendere l’azione, finchè un tribunale civile non avesse valutato il caso.

La sentenza è, quindi, esecutiva.

L’autorità della lotteria vede la necessità di informare che abbiamo denunciato Lyoness alla polizia, perché moltissimi norvegesi sono o sono stati coinvolti o interessati dalle attività, e che riceviamo ancora segnalazioni sulle attività (nonostante il divieto)”.

Qui puoi leggere un articolo sul caso “Lyoness” in italia e nel mondo.

Click Here to Leave a Comment Below 0 comments