HyperNation: fumo negli occhi delle vittime HyperVerse.

Dopo il crollo di HyperVerse, che non è riuscito mai veramente a ripartire, e l’addio di Sam Lee, Ryan Xu e soci hanno lanciato HyperNation.

Al momento i dettagli di come e quanto si guadagna sono fumosi e imprecisati.

Per la prima volta nelle comunicazioni ufficiali, compare l’ammissione del blocco dei prelievi.

Sul canale telegram del team di Promoter “HyperVerse WOL”, che oggi conta oltre 26 mila utenti, è stato pubblicato, fra gli altri messaggi acchiappa-gonzi, anche il seguente:

Riportiamo il testo, in un italiano un po’ più onesto:

In seguito ad alcune informazioni ricevute dal management, ci tengono a chiarire alcuni punti.

HyperNation ed HyperVerse sono due cose diverse.

HyperVerse continuerà ad esistere dopo il lancio di HyperNation.

Tramite l’acquisto di NFT, viene data l’opportunità di migrare il proprio account da HyperVerse a HyperNation.

In HyperNation verrano offerti più token per prelevare i reward giornalieri, ed i prelievi saranno regolari.

Ci sarà un nuovo piano marketing, ed il proprio NFT acquistato genererà dei reward giornalieri, per un totale fino a 5 volte il suo valore.

Per la migrazione, sono disponibili 3 diversi NFT truffa:

  • Giallo, da cento HU (cento dollari).
  • Porpora, da diecimila HU (diecimila dollari).
    Platino, da centomila HU (centomila dollari).

Ogni utente, migrando in HyperNation, non ripartirà da zero, poiché potrà migrare anche gli account delle sue vittime.

Con la migrazione in HyperNation, l’account in HyperVerse verrà chiuso.

Sarà possibile negoziare tramite call privata con il management, la liquidazione o il transito dei propri reward già maturati sull’account HyperVerse.

Gli utenti che decideranno di restare in HyperVerse, dopo essere stati già truffati con l’imposizione mafiosa di passare dalla membership di tipo 1 alla membership 2.0, pena la perdita di un terzo dei “guadagni”, saranno ulteriormente penalizzati.

I prelievi in pending verranno forzatamente prolungati per le vittime più “vecchie”, onde evitare che la cassa si svuoti troppo, e verrà data priorità ai prelievi delle nuove vittime, per illuderle che il sistema non sia già collassato, e convincerli a far cadere nella truffa anche i loro amici e parenti ancora “vergini”.

E’ quindi consigliabile alle vittime più idiote di HyperVerse, che si siano fatte fregare da più di 4 mesi, di migrare in HyperNation, per consentire ai truffatori di privarli di ulteriori risparmi.

 

5 commenti su “HyperNation: fumo negli occhi delle vittime HyperVerse.”

  1. Brutti stronzo e tutti quelli come te è da tre anni che dite che è una truffa,ma intanto si va avanti..vedrai anche stavolta ti brucerà….ma poi perché c’è l’hai con questa piattaforma? Per caso non ti ha fatto entrare per investire? Non credo…è allora perché questa cattiveria?
    Ah! Gonzo sarai tu e gli altri stronzi come te che giudicano e mancano di rispetto alle persone che hanno il coraggio di investire….se hai coraggio pubblica questo mio commento..ma non credo tu cè l’abbia…buona fortuna gonzo!🤣🤣🤣

    Rispondi
      • Il problema è che loro si sono ingrassati e la povera gente ci ha rimesso. È verissimo che alcuni utenti non possono prelevare. Le risposte ai messaggi inviate alla piattaforma sono preimpostate e ora nemmeno più rispondono.
        I tipi sono tutti spariti e
        nemmeno rispondono ai messaggi.

        Rispondi
  2. Truffa colossale, non mi restituisce le Mof dal 23 maggio. È tutto bloccato. Approvazione indebita di denaro altrui.

    Rispondi
  3. In tutto questo quanti hanno avuto realmente le palle di denunciare chi li ha portati dentro?
    La gente è stata truffata e nessuno denuncia assurdo.

    Tanto vi troveranno tutti.

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.