Crolla HyperVerse: i leader vuotano il sacco.

Il canale telegram ufficiale “HyperVerse”, gestito dai manager dell’azienda, è stato chiuso nelle ore scorse.

Dopo mesi di dubbi, fumo negli occhi e disperazione, i leader della comunità Hyperverse hanno quindi dovuto ammettere che i responsabili del progetto sono scomparsi da sei mesi; gli utenti sono ora rassegnati a non poter ritirare i loro fondi.

Poco dopo la chiusura del canale ufficiale, un gruppo di leader della rete vendita HyperVerse ha pubblicato sul gruppo “non” ufficiale ma comunque molto attivo, HyperCommunity, un lungo messaggio in cui ammettono tutto ciò che fino ad ora era rimasto solo un sospetto: sospetti però più che fondati, basati sulle evidenze raccolte, che fino ad allora erano sempre state negate dagli alti papaveri.

Poco dopo la pubblicazione del messaggio, anche quel gruppo è stato chiuso.

In particolare, i fatti confermati dai leader nel oro messaggio sono i seguenti:

  • Non si hanno notizie di Sam Lee e Ryan Xu almeno da dicembre 2021.
  • Steven Reece Lewis e Grigorij Richters sono attori pagati per metterci la faccia, al posto dei latitanti. In particolare, lo stesso Lewis avrebbe ammesso di non essere un reale “CEO”, ma di stare recitando la parte, ad uso e consumo delle vittime.
  • Il blocco dei prelievi non è un evento sporadico, ma esteso a migliaia di conti.
  • I leader stanno abbandonando lo schema piramidale, a causa dei mancati incassi.

La cosa assurda è che nonostante l’impossibilità di prelevare denaro da mesi, Hyperverse è ancora in funzione ed è possibile investire nuove somme. Inoltre, è stato lanciato un altro prigetto, da pochissimi giorni, noto come HyperNation, probabilmente al solo scopo di spremere ulteriormente le vittime.

Ma ecco ciò che sappiamo.

I Leader HyperVerse vuotano il sacco.

Ecco di seguito il testo completo (tradotto dall’inglese).

Siamo un gruppo di leader sempre più preoccupati per lo stato e la direzione di HyperVerse.

Da dicembre sono aumentati i segnali che qualcosa non va nell’azienda che abbiamo amato.

Ci sono problemi ovvi come l’interruzione dei prelievi che stanno danneggiando migliaia di famiglie in tutto il mondo.

Noi della comunità non abbiamo notizie di Ryan Xu e Sam Lee dallo scorso dicembre.

Abbiamo sentito solo occasionalmente “Steven Reece Lewis”, che in realtà sembra essere un attore pagato.

Per il resto le comunicazioni sono scarse. La transizione da 1.0 a 2.0 si trascina, il che significa che i nostri rendimenti vengono trattenuti dall’azienda per 4 anni.

Sono stati lanciati nuovi prodotti, come gli NFT e i prodotti di investimento “per guadagnare”, che non risultano legali in molti dei nostri Paesi.

Per molti leader, si è arrivati a un punto in cui non possiamo più promuovere Hyper fino a quando i prelievi non funzioneranno e altri problemi non saranno risolti.

Se avete assistito al lancio di HyperNation il 23 maggio e vi siete sentiti confusi o turbati, non siete i soli. Oltre al “Signor H” mascherato e ai personaggi da cartone animato, il signor Grigorij Richters (presunto CMO del MOF) è anche un attore.

Vedi qui: de.m.wikipedia.org/wiki/Grigorij_Richters

Vi sentite a vostro agio nel dare ancora più USDT a una società che non si fa vedere?

Che non comunica per mesi i prelievi falliti?

Che lancia nuovi prodotti e nuove aziende senza affrontare i problemi reali che non sono mai stati risolti, senza nemmeno menzionare la parola HyperVerse o i Fondatori o la visione in cui più di un milione di persone hanno creduto per così tanto tempo?

Anche Kalpesh Patel abbandona la nave che affonda.

In seguito alle recenti controversie, si dice che il Top Promoter di Hyperverse, Kalpesh Patel, abbia orchestrato la propria uscita dall’azienda, scaricando tutte le responsabilità sui fondatori.

Patel è stato uno dei principali promotori e investitori di Hyperfund, guadagnando circa 4 milioni di dollari al mese.In un gruppo telegram di seguaci e vittime, alla sua uscita di scena, ha pronunciato il più classico dei “mi dispiace per le vostre perdite, sono una vittima anche io, non ne sapevo nulla“.

“Non posso essere sincero e continuare a presentarmi e a dirigere in modo scorretto la comunità sulla base di aria fritta, mentre gli stessi fondatori non si disturbano a partecipare alla nostra comunità da dicembre.

Una totale mancanza di rispetto. So che la mia decisione corretta avrà un impatto negativo su molti di voi…

Vi prego di perdonarmi per l’impatto della mia decisione personale sulle vostre vite.

La situazione in cui mi trovo è davvero vergognosa, se nei prossimi giorni arriverà il momento in cui l’azienda farà la cosa giusta, sarò felice per tutti voi e le mie preghiere saranno state esaudite, ma non posso più continuare su questa strada.

Troverò un’altra casa, ne sono certo. Ho amato i nostri primi 18 mesi e questi sono i ricordi con cui andrò avanti”.

Dopo una carriera di 15 anni nel settore delle truffe, Kalpesh Patel ha una comprovata esperienza nel lancio di schemi piramidali.

I suoi servizi sono in genere remunerati con una commissione base di 1 milione di dollari, e il 5% del fatturato annuale della frode.

Kalpesh Patel, un cittadino britannico che ha vissuto a Dubai per 10 anni, è sempre stato attivo in schemi piramidali, iniziative commerciali fraudolente, riciclaggio di denaro e truffe in tutto il mondo.

Le nostre fonti affermano che Kalpesh Patel ha guadagnato circa 4 milioni di dollari al mese da HyperFund/HyperVerse, ed è uno dei principali promotori di questo schema piramidale, valutato oltre 500 milioni di dollari.

Data la sua esperienza, egli sa perfettamente:

  • Quali sono le vittime da truffare (giovani)
  • Come organizzare una frode
  • Come promuovere una frode
  • Come abbandonare il più velocemente possibile la propria downline tra le macerie, dopo il crollo.

Ecco un elenco delle sue partecipazioni a truffe, società fallite e frodi negli ultimi 10 anni.

  • Operazione Tarlac – un caso di frode da 15 milioni di dollari in Gran Bretagna. Per il quale, Kalpesh è stato condannato a 12 mesi di carcere.

“A partire dal febbraio 2015, il signor Patel è stato oggetto di un’indagine da parte della polizia del Lincolnshire in relazione ad accuse di riciclaggio di denaro e frode, per un valore di circa 12 milioni di sterline”. [link]

Di conseguenza, nel marzo 2017 è stato condannato a 12 mesi di reclusione e gli è stata inflitta una multa di 330.000 sterline.

  • Bonofa – una frode da 100 milioni di dollari, con sede in Germania
  • Xip4Life
  • EarlyBird Academy
  • Zeek Rewards – uno schema Ponzi da 600 milioni di dollari, con sede negli USA
    Success University
  • My Shopping Genie

Il video di Marco Cavicchioli.

Grazie a Marco Cavicchioli per la citazione.

Messaggio da Keith Williams, il numero 2 in HyperVerse.

Un lettore ci ha inoltrato questo messaggio, pubblicato da Keith Williams:

Posso dire a tutti voi che Hyperverse ricomincerà a funzionare senza intoppi, ma non posso fornire la data esatta.

Tieni presente che tutto tornerà alla normalità quando il prezzo di BTC tornerà ad un valore superiore ai 45k.

Non è possibile spiegare chiaramente la tokenomica dell’ecosistema Hyperverse.

In ogni caso dobbiamo considerarci FORTUNATI che questa azienda non è gestita da truffatori o avrebbero già chiuso quando il prezzo di BTC è inizialmente sceso a 42,5k il 5 dicembre 2021.

Il rilascio graduale degli HVT è vitale per la sostenibilità di questo piattaforma almeno fino al recupero del prezzo di BTC.

La priorità che l’azienda deve affrontare sono i membri che non hanno ricevuto ciò con cui hanno iniziato, e sono certo che lo faranno.

Coloro che pensano che l’azienda ti debba pagare per quello che hai costruito e meriti dovranno essere pazienti, siamo in un mercato ribassista, ciò significa che nulla si sta muovendo.

La compagnia non ha intenzione di far schiantare questa bellissima piattaforma e sta navigando attraverso queste acque agitate.

Puoi passare questo messaggio alla tua organizzazione per placare le acque oppure per agitarle. Questa è una vostra decisione.

Sono ben consapevole che l’azienda può fare un lavoro migliore nel comunicare e calmerà le truppe, ma per favore capisci una cosa, e questo accadrà, non chiedermi quando, comunque hanno dato alla maggior parte dei membri di più di quello che hanno messo.

Alcuni non hanno gestito bene le proprie finanze e altri hanno preso decisioni sbagliate ad esempio lasciando il lavoro o chiudendo le loro attività.

Confido che guideranno questa piattaforma e la community nella giusta direzione e non cederanno alla momentanea delusione.

Rimango fermo e positivo perché per me non ci sono alternative.

Sono sempre qui sia nei momenti belli sia nei momenti difficili.

Se oggi pagassero tutti ogni per ogni singola richiesta di prelievo cosa pensi succederà domani

Sicuramente un’altra Luna!

Rimani forte, rimani fedele e confidiamo che stanno lavorando per sistemare le cose a lungo termine.

Coloro che vogliono lasciare e/o promuovere qualcos’altro, si sentano liberi di farlo, per me questi ragazzi hanno fatto più bene di tutte le altre società viste finora.

E sono certo che continueranno a farlo.

Buona giornata a tutti

Keith Williams.

Ciò che sappiamo su Sam Lee.

Secondo le evidenze acquisite in questi ultimi mesi, dopo il crollo di HyperFund, e la bancarotta dell’azienda australiana, le strade di Sam Lee e Ryan Xu si sarebbero separate.

Mentre Ryan Xu provava a rilanciare HyperFund con il nuovo nome di HyperVerse, Sam Lee incontrava alcuni Top Promoter per il lancio di FomoEx.

FomoEx sembrava aver catturato l’interesse di molti, ma sfortuna vuole che poche settimane dopo, scattassero le manette in India per alcuni Promoter.

A quel punto, Sam Lee ha dovuto cambiare i suoi piani.

Secondo quanto confermato da Kalpesh Patel in un gruppo telegram, mentre HyperVerse sta per rilanciarsi come HyperNation, Sam Lee ora starebbe provando a far concorrenza alla sua vecchia azienda, con il progetto parallelo HyperOne X.

Aggiornamento 1 Giugno 2022: I nuovi messaggi di Kalpesh Patel.

Negli ultimi tempi Patel è stato molto prodigo di spiegazioni e giustificazioni, a proposito del suo abbandono, probabilmente al solo fine di accattivarsi le sue vittime e trascinarle in un altro schema piramidale.

Ecco gli ultimi messaggi tradotti dall’inglese.

Telegram, 29 maggio.

Cara famiglia Hyper,

Spero che questo messaggio vi trovi bene.

So che i miei messaggi della scorsa settimana hanno causato preoccupazione in molti di voi, ma vi dirò solo che avevo le mie ragioni e che la mia intenzione non era quella di spaventare o danneggiare le comunità, ma di farvi guardare alla situazione attuale con gli occhi ben aperti.

Il mio viaggio in HyperVerse è stato uno dei momenti più belli per un imprenditore negli ultimi 25 anni.

Sono venuto a conoscenza di HyperCapital nel novembre 2019 e dopo 3 mesi di due diligence e vedendo Ryan Xu, Sam Lee e Jayden Wei aggiornare regolarmente la comunità e partecipare al lancio dello zoom senza maschere, ho capito di aver trovato una vera casa.

Man mano che il mio viaggio procedeva e dopo aver rinunciato a tutto il mio tempo con la mia famiglia, ho dedicato con tutto il cuore ogni momento di veglia ad assistere la costruzione di una comunità straordinaria come parte del mio Hyper Viaggio.

Nel giugno 2020, HyperCapital è stata ribattezzata HyperFund e la presenza di Sam, Ryan e Jayden al timone è stata incredibile, e dopo aver incontrato Ryan nel febbraio 2021 a Dubai, mi sono reso conto che era davvero giunto il momento di fare sul serio e di contribuire alla costruzione della più grande alleanza blockchain del pianeta, che a oggi conta oltre 1 milione di membri attivi, il che è incredibile.

Nel dicembre del 2021, con la transizione in HyperVerse, Sam e Ryan si sono resi protagonisti dell’arrivo di un nuovo CEO.

Ricordo che ero così eccitato per il nostro futuro e mi preparavo ad avventurarmi nell’HyperVerse entro il primo trimestre.

A dicembre ho festeggiato con 350 dei miei membri più importanti a Dubai, pagando tutte le spese, e ho sentito che come famiglia eravamo nello spazio giusto al momento giusto.

Durante il passaggio a Hyperverse sono stato tartassato da molti membri che non riuscivano a prelevare, da membri che aspettavano più di 2 mesi per il KYC e da altri errori di sistema che abbiamo cercato di risolvere.

Ma i problemi sono peggiorati e anche l’assistenza clienti.

In qualità di Nodi avevamo accesso ai dipendenti dell’azienda tramite telegram, ma era sempre più difficile rintracciare anche loro.

Ho pensato “diamo loro tempo fino a quando l’aggiornamento non sarà completato”, perché non si trattava certo di un compito facile.

Nel mese di aprile, i prelievi MOF si sono fermati e sono diventati disponibili i prelievi HVT, in realtà resi disponibili da gennaio come opzione, ma senza avvisarci che ciò sarebbe accaduto, il che avrebbe preparato la nostra comunità a iniziare a configurare i nostri smart contract HVT.

Durante questo periodo a me e a molti dei Node Leader è stata promessa una chiamata da parte di un manager per ottenere risposte alle molte domande di cui noi e la nostra comunità abbiamo disperatamente bisogno per andare avanti nella giusta direzione, e dopo mesi di richieste, la nostra richiesta non è stata soddisfatta.

Una settimana fa ho finalmente avuto l’opportunità di incontrare il nostro presidente Sam Lee a Dubai e ricordo di essere stato così entusiasta di incontrarlo finalmente di persona, una persona che avevo ammirato fin dall’inizio del mio viaggio in HyperCapital.

Ho incontrato Sam Lee in due occasioni e ho discusso apertamente dei problemi che avevamo, di cosa stava succedendo, di come stiamo andando avanti e di quando questi problemi saranno risolti.

Dopo i nostri incontri, mi è stata lasciata l’impressione che avrei dovuto aspettare le risposte come tutti gli altri e che sarebbero state fornite durante la presentazione del lancio di HyperNation.

Io, come la stragrande maggioranza di voi che ha assistito a quella presentazione, sono rimasto ancora più confuso e con ancora più domande.

Per me non c’è stata alcuna prova di soluzioni ai problemi di HyperVerse durante il lancio di HyperNation, nessun accenno a HVT, a Ryan Xu o a Sam Lee e nemmeno al nuovo CEO. In effetti, non c’è stata alcuna presenza aziendale e non è stato affrontato nulla di Hyperverse.

Abbiamo costruito questa comunità grazie al fatto che Ryan Xu e Sam Lee erano al timone di questo progetto.

Sono giunto alla conclusione che, in qualità di Leader, non posso promuovere HyperVerse fino a quando non avremo la prova al 100% che dietro questo progetto ci sono Ryan Xu e Sam Lee e non qualcuno con una maschera.

Mi dispiace se questo non è ciò che volevate sentire.

Molti leader potrebbero trovare difficile discutere i fatti in modo onesto e aperto.

Molti membri vogliono sentire solo ciò che vogliono sentire. Niente di tutto questo è facile per la maggior parte di noi.

Sono ancora un membro di HyperVerse, ma in questo momento non posso stare a guardare mentre altri fondi vengono immessi in quello che ritengo essere un sistema rotto.

Non vedo l’ora di vedere tutti i vostri successi online.

Ricordate, i nostri sogni per far progredire le nostre vite devono sempre rimanere al primo posto.

Le sfide non devono impedirci di crescere attraverso di esse verso altezze più elevate.

Vorrei scusarmi ancora una volta per qualsiasi turbamento causato e voglio che sappiate che amo e rispetto ognuno di voi come miei pari, qualunque cosa scegliate di fare dopo, che sia la cosa giusta per voi.

Sarò qui quando avrete bisogno di me come amica e mentore.

Amore e abbracci
Vivete sempre la vostra vita migliore,
Kalpesh x.

24 commenti su “Crolla HyperVerse: i leader vuotano il sacco.”

        • quando ti registravi su hyperscam, c’era una clausola che diceva che il promotore che invita altre persone sotto di lui si ritiene completamente responsabile e solleva l’azienda da qualsiasi responsabilità.. quindi in realtà denunciare è molto più semplice di quanto si pensi, perché se qualcuno ti ha fatto entrare, quel qualcuno lo conosci ed è lui completamente responsabile nei tuoi confronti (viceversa se tu hai fatto entrare altri sotto di te)

          Rispondi
  1. In provincia di Rovigo, a mia saputa sono partite già oltre 20 denunce da famiglie tirate in ballo, e che ora sono abbastanza a disagio. Viene chiesto tutto il possibile per dare informazioni.. screnshot, transazioni.. e vi ricordo che nell’app è tutto segnato.
    I così detti “sponsor ” segnalati, che hanno operato in Italia, che hanno mosso stablecoin e che costruivano struttura , se non hanno emesso uno scontrino o prova certificata si troveranno un bel po di grane (truffa e capitali non dichiarati).
    Ora non fate i difensori, parlo da persona che è dentro da 2 anni, ma non ho mai creato struttura, e sta succedendo un bel casino.
    Consiglio.. la miglior cosa che possono fare gli sponsor è spiegare il prima possibile ad amici e parenti che il sistema era già insostenibile da se, poi per quelli che non conoscete fate voi.
    Ricordatevi bene una cosa.. chi ha perso i propri soldi con l’inganno farà di tutto per poterli riavere.
    Buona fortuna a tutti.

    Rispondi
  2. Non vedo dove sia il problema. Se si è stati ingannati, raggirati, truffati, lo stabiliscono le autorità. Voi avete nomi e cognomi e prove (contatti, messaggi ecc.) di chi vi ha reclutato. Chi lo ha fatto sapeva che non era qualcosa di limpido. Perché rimetterci soldi e anche la faccia? Perché chi ha reclutato ha pure bevuto alla vostra salute? Mi spiace, ma trovo giusto far presente i fatti alle autorità. Saranno poi loro a stabilire se ci sono gli estremi per proseguire nei confronti di chi ha reclutato.

    Rispondi
  3. Per iniziare a stroncare veramente questi sistemi di truffa bisogna iniziare a eseguire punizioni esemplari, dispiace…

    Rispondi
  4. Questi sono i geni che fino a ieri ti prendevano per pazzo. Spero che vengano denunciati tutti. Ignoranti e arroganti. Hanno fregato i propri amici e parenti. Non c’è peggior razza.

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.